All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

Mark Masters: Night Talk: The Alec Wilder Songbook

Angelo Leonardi By

Sign in to view read count
Mark Masters: Night Talk: The Alec Wilder Songbook
Ringraziando il cielo nascono ancora dischi come questo. Opere che evocano gli anni cinquanta, quando il jazz rifletteva un mondo che guardava al futuro con speranza. Un disco retrò dunque? Solo se lo si guarda superficialmente. L'omaggio di Mark Masters al songbook di Alec Wilder con Gary Smulyan protagonista, non è esercizio stilistico o lavoro di routine ma un percorso fresco e smagliante, caratterizzato dalle dinamiche orchestrazioni di Masters e dai trascinanti interventi del sax baritono. Un'opera i cui i valori fondanti del jazz classico (d'impronta West Coast) spiccano in modo esemplare.

Come altri suoi lavori anche questo progetto di Masters è un concept album dedicato a un protagonista della storia musicale afro-americana. L'artista scelto ora, come detto, è Alec Wilder, un compositore eclettico e particolarmente ricercato che scrisse anche opere liriche, musical, brani da camera e musiche da film. Come songwriter non ha raggiunto ampia popolarità ma la sua spiccata sensibilità jazzistica lo ha fatto amare da cantanti come Frank Sinatra, Tony Bennett e Peggy Lee.

La scelta di Masters sul songbook di Wilder s'è indirizzata verso temi poco noti ed è per questo preziosa. Per interpretarle, il bandleader ha scelto un medio organico che si muove con l'agilità di un combo e la forza timbrica di un'orchestra. La sua relazione artistica con Smulyan è di lunga data e risulta preziosa anche in questo lavoro. Vincitore anche quest'anno del Critics Poll di Down Beat nel suo strumento, il sax baritono colpisce per la tecnica smagliante e i lunghi assoli animati da un groove irresistibile, come solo Pepper Adams sapeva fare.

Gli arrangiamenti sono generalmente elastici, ricchi di colore e caratterizzati da un bel groove. Fanno eccezione la delicata bossa nova "Moon and Sand" che fu orchestrata anche da Gil Evans, e la seducente ballad "Night Talk." Tra i temi ritmicamente più coinvolgenti spicca "You're Free" il brano d'apertura illuminato da un fervido assolo di Smulyan in serrata relazione col collettivo. Assieme al ruolo solista di quest'ultimo ricordiamo il sax tenore Jerry Pinter e un po' tutti i solisti dell'organico che intervengono con passione.

Track Listing

You’re Free; Don’t Deny; Ellen; Moon and Sand; Baggage Room Blues; I Like It Here; Night Talk; Lovers and Losers; I’ll Be Around.

Personnel

Mark Masters Ensemble: band/orchestra; Mark Masters: arranger; Bob Summers: trumpet; Don Shelton: saxophone, alto; Jerry Pinter: saxophone, tenor; Gary Smulyan: saxophone, baritone; Dave Woodley: trombone; Ed Czach: piano; Putter Smith: bass, acoustic; Kendall Kay: drums.

Album information

Title: Night Talk: The Alec Wilder Songbook | Year Released: 2020 | Record Label: Capri Records

Post a comment about this album

Watch

Tags

Shop Amazon

More

Naurora
Dewa Budjana
The Last Call
Larry Coryell & Philip Catherine
Palette of Feelings
Karolis Šarkus
A Centering Peace
Brian Woodruff Sextet
Five Down Blues
Kyle Asche Organ trio
Long Tall Sunshine
Barry Altschul's 3Dom Factor

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.