2

Taylor Ho Bynum 7-tette: Navigation

Vincenzo Roggero By

Sign in to view read count
Taylor Ho Bynum 7-tette: Navigation L'intento—racconta lo stesso Taylor Ho Bynum nelle note di copertina—è quello di massimizzare la libertà dei musicisti nell'ambito delle sfide poste dalla rigidità e dalla struttura delle composizioni. A tal fine organizza Navigation (The Complete Firehouse 12 Recordings) in questo modo: una seduta dal vivo registrata il sette dicembre 2012 con il sestetto e fissata su due long playing in edizione limitata, un seduta in studio avvenuta il giorno seguente nella quale si aggiunge il batterista e vibrafonista Chad Taylor e riprodotta su due CD ad otto pannelli.

L'unica composizione—"Navigation" per l'appunto—è suddivisa a sua volta in sei movimenti dalle identità assai differenti ma come una qualsiasi struttura modulare è scomponibile e ri-componibile e soggetta agli umori, agli estri, alle alchimie ed alla scelte in tempo reale dei musicisti coinvolti. Sestetto e settetto poi si scompongono a loro volta in sottogruppi intercambiabili che si intrecciano, si frazionano, si ricompattano per ricostituire l'ensemble originario. Una concezione logico-matematica-geometrica, quella che pervade Navigation, che non sorprende più di tanto se pensiamo a Taylor Ho Bynum come talento tra i più cristallini usciti dalla inesauribile fucina di Mr. Anthony Braxton.

Navigation documento, quindi, che fissa su supporto fisico una performance, evento effimero, unico e irripetibile per definizione, ma che si presta, grazie alla diversificazione dei supporti, delle tipologie di formazione e delle modalità esecutive ad una infinita gamma di interpretazioni. Navigation come meravigliosa opera sulla scrittura che trascolora in improvvisazione, sulla libertà di pensiero al servizio di un progetto comune, mobile ed in continua evoluzione. Navigation come agora dove si incontrano blues, jazz, funk, musica contemporanea, free, fusion generi che disperdendosi nell'architettura complessiva esaltano ulteriormente la loro ricchezza intrinseca. Navigation come una delle più forti esperienze d'ascolto degli ultimi mesi.

Track Listing: CD 1 - Navigation (Possible Abstract XII): MANCH; MANCH-ish; ZADE-WUK; TRIST; ZADE-WUK. CD 2 - Navigation (Possible Abstract XIII): ZADE; KID-WUK; TRIST; MANCH.

Personnel: Taylor Ho Bynum: cornetta; Jim Hobbs: sax alto; Bill Lowe:trombone basso, tuba; Mary Halvorson: chitarra elettrica; Ken Filiano: contrabbasso; Tomas Fujiwara: batteria, vibrafono; Chad Taylor: batteria, vibrafono.

Year Released: 2013 | Record Label: Firehouse 12 Records | Style: Modern Jazz


Shop

More Articles

Read LifeCycle CD/LP/Track Review LifeCycle
by Dan Bilawsky
Published: April 23, 2017
Read Right Up On CD/LP/Track Review Right Up On
by Roger Farbey
Published: April 23, 2017
Read Wanderlust CD/LP/Track Review Wanderlust
by Bruce Lindsay
Published: April 23, 2017
Read Imagination CD/LP/Track Review Imagination
by Geannine Reid
Published: April 23, 2017
Read Evolution CD/LP/Track Review Evolution
by Greg Simmons
Published: April 23, 2017
Read On A Monday Evening CD/LP/Track Review On A Monday Evening
by Dan McClenaghan
Published: April 22, 2017
Read "Hark The Herald" CD/LP/Track Review Hark The Herald
by Dan Bilawsky
Published: December 6, 2016
Read "Piano Song" CD/LP/Track Review Piano Song
by Jakob Baekgaard
Published: January 2, 2017
Read "Intuit" CD/LP/Track Review Intuit
by Mark Corroto
Published: July 14, 2016
Read "Counteraction" CD/LP/Track Review Counteraction
by Roger Farbey
Published: March 20, 2017
Read "The Picasso Zone" CD/LP/Track Review The Picasso Zone
by Dan McClenaghan
Published: December 11, 2016
Read "Rumbler" CD/LP/Track Review Rumbler
by Paul Rauch
Published: January 2, 2017

Post a comment

comments powered by Disqus

Support All About Jazz's Future

We need your help and we have a deal. Contribute $20 and we'll hide the six Google ads that appear on every page for a full year!