All About Jazz

Home » Articoli » My Favourite Things

0

Marie Kruttli e il Questionario di Proust

Paolo Peviani By

Sign in to view read count
Il tratto principale della mia musica
Penso che la mia musica sia abbastanza estrema. Esprimo molte cose. Spesso non è tonale. Quindi per essere apprezzata ha bisogno di persone con la mente aperta.

La qualità che desidero nei musicisti che suonano con me
La loro fiducia in me e nella mia musica. Anche la loro lealtà.

Come musicista, il momento in cui sono stato più felice
Ogni volta che faccio un concerto, mi sento al posto giusto. È solo in quei momenti che la mia esistenza ha davvero un senso.

Come musicista, il mio principale difetto
Non posso dire qualcosa di specifico. È un lavoro difficile, devi lottare duramente perché oggi il mondo del jazz è molto competitivo e non abbiamo più molte opportunità. E a volte ti manca la forza, a volte ti senti stanco.

La mia più grande paura quando suono
Forse che la gente inizi a fare "buuuuu" o qualcosa del genere (ride, N.d.R.).

Sogno di suonare
Con musicisti incredibili come Ambrose Akinmusire. Penso sia davvero speciale.

La mia fonte di ispirazione
Molte cose, ma al momento la Natura mi aiuta molto.

I miei musicisti preferiti
I miei pianisti preferiti sono Jason Moran, Craig Taborn e Aaron Parks. Ma mi piacciono tante cose e tanti musicisti. Mi piace molto anche l'hip hop. Il mio preferito è Anderson Paak.

I miei dischi da isola deserta
Arborescence di Aaron Parks.

La canzone che fischio sotto la doccia
Canto molto la musica della cantante belga, Angèle. È roba che ti prende di brutto.

I miei pittori preferiti
Cézanne, Monet, Picasso, Schiele.

I miei film preferiti
Mi piacciono molto i cartoni animati!!! "Pets" è grandioso

I miei scrittori preferiti
La mia preferita di ogni epoca è Christiane Singer. Ma mi piacciono anche Marguerite Duras, Albert Camus ... anche Elizabeth Gilbert e il suo libro "Big Magic"

La mia occupazione preferita
Fare passeggiate con il mio compagno.

Il dono di natura che vorrei avere
Uuuh, non saprei... Forse riuscire a correre come Courtney Dauwalter (considerata la miglior runner di ultra-trail al mondo, NdR). È così incredibile.

Nella musica, la cosa che detesto di più
L'arroganza, lo sminuire gli altri.

Gli errori musicali che mi ispirano maggiore indulgenza
Non essere consapevole del tempo sul palco.

Il pezzo che vorrei venisse suonato al mio funerale
La "Pavane Pour Une Infante Défunte" di Ravel.

Lo stato attuale della mia attività musicale
La ricerca dell'anima.

Il mio motto
È una maratona, non uno sprint (è quello che cerco sempre di dirmi, dato che sono molto impaziente).

Foto: Johannes Nadeno.

Post a comment

Watch

Tags

Shop Amazon

More

Read Frank Woeste
By Paolo Peviani
Frank Woeste

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.