All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

Dear All About Jazz Readers,

If you're familiar with All About Jazz, you know that we've dedicated over two decades to supporting jazz as an art form, and more importantly, the creative musicians who make it. Our enduring commitment has made All About Jazz one of the most culturally important websites of its kind in the world reaching hundreds of thousands of readers every month. However, to expand our offerings and develop new means to foster jazz discovery we need your help.

You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky Google ads PLUS deliver exclusive content and provide access to future articles for a full year! This combination will not only improve your AAJ experience, it will allow us to continue to rigorously build on the great work we first started in 1995. Read on to view our project ideas...

0

Roberto Dani: Lontano

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Roberto Dani è uno dei più originali e creativi interpreti della batteria nel nostro paese e non solo. Lo si ascolta in numerosi gruppi nei quali mette a frutto la propria sensibilità su piatti e pelli, come recentemente accaduto nel trio di Stefano Battaglia in The River of Anyder. Sensibilità che porta all'estremo in lavori sperimentali come questo Lontano, per solo batteria preparata dalla quale emergono suoni sfumati, melodie, richiami, atmosfere sospese ed evocative.

Il lavoro si apre con un'introduzione, "Echi," che - come da titolo - è tutta giocata sulla sovrapposizione di suoni - rintocchi, sfregamenti, colpi ai tamburi, percussioni varie - che riverberano nell'ambiente circostante. L'atmosfera, ovviamente dilatata e rarefatta, pare quella di un tempio orientale. Le sonorità sono splendide.

Seguono i cinque movimenti della "Suite per corde," nella quale Dani esplora le possibilità dell'impiego di corde e archetti su piatti e tamburi. Accanto ai suoni percussivi svettano così quelli tipici degli strumenti a corda, con effetti talora davvero sorprendenti e mirabili (l'attacco di "A tempo"), talaltra dall'apparenza quasi pianistica ("Congedo"). Ed esiti inattesi anche sul piano del discorso narrativo, che prende corpo come mai si immaginerebbe per un solo di batteria.

L'ultima parte è dedicata a "Quattro studi" tematici, che riprendono e sviluppano in modo coerente alcune delle medesime sperimentazioni sonore.

È molto probabile che assistere dal vivo alla sua esecuzione renda ancor più esaltante questo progetto di Roberto Dani. Purtroppo c'è da temere che poterlo fare non sia così semplice: quanti degli attuali organizzatori e direttori artistici avrebbero il coraggio di mettere in programma un concerto di sola batteria? Forse, nessuno. Se così fosse sarebbe un vero peccato, perché c'è invece da esser sicuri che il pubblico apprezzerebbe con entusiasmo.


Track Listing: 1. Echi - 6:22; Suite per corde: 2. Intro - 3:01; 3. A tempo - 5:22; 4. Miniature - 2:44; 5. Continuum - 5:13; 6. Congedo - 5:57; Quattro studi: 7. Durate - 3:15; 8. Sequenze - 3:18; 9. Disordini - 0:56; 10. Cerchi - 4:19. Le composizioni sono di Roberto Dani.

Personnel: Roberto Dani (batteria e zitra preparate, corde su tamburi, archetti).

Title: Lontano | Year Released: 2012 | Record Label: mathias behrens

Tags

comments powered by Disqus

Album Reviews
Read more articles
 

Lontano

mathias behrens
2012

buy
 

Lontano

C.A.M. Jazz
2010

buy
 

Drama

C.A.M. Jazz
2009

buy
 

Images

C.A.M. Jazz
1999

buy

Shop

Start your shopping here and you'll support All About Jazz in the process. Learn how.

Related Articles

Read Octopus Album Reviews
Octopus
By Jack Bowers
March 21, 2019
Read Pinch Point Album Reviews
Pinch Point
By Mark Corroto
March 21, 2019
Read Crosswinds Album Reviews
Crosswinds
By Don Phipps
March 21, 2019
Read Colors Album Reviews
Colors
By Mark Sullivan
March 21, 2019
Read The Grey Album Album Reviews
The Grey Album
By Mike Jurkovic
March 21, 2019
Read WHENUFINDITUWILLKNOW Album Reviews
WHENUFINDITUWILLKNOW
By Troy Dostert
March 20, 2019
Read Path Of Totality Album Reviews
Path Of Totality
By Jerome Wilson
March 20, 2019