Home » Articoli » Live at Rosa's Blues Lounge (DVD)

1
Film Review

Live at Rosa's Blues Lounge (DVD)

By

Sign in to view read count
Little Arthur Duncan

Live at Rosa's Blues Lounge

Delmark Records

(2007)

La veterana etichetta Delmark di Chicago mette a profitto il vantaggio di risiedere in quella che fu la culla del blues elettrico negli anni quaranta, quando l'energia del blues rurale, prevalentemente acustico, eseguito solitamente in solo o in duo, si trasformò in una musica che pulsava con i ritmi della giungla urbana e traeva risorse per le performance dal vivo dalla elettrificazione degli strumenti e dalla proliferazione di numerose band che associavano le chitarre elettriche con l'armonica e la voce, con il basso e la batteria, aggiungendo spesso e volentieri anche i fiati.

Questa è la musica che ha dato poi origine al rock e a tutto il resto che è esploso negli anni sessanta. Un contesto che viene felicemente riproposto in questa registrazione dal vivo, avvenuta a metà agosto del 2007 nel celebre locale Rosa's Blues Lounge.

Voce e armonica sono affidate al leader Little Arthur Duncan, un simpaticissimo musicista che è da moltissimi anni una delle voci più caratteristiche della città che si affaccia dal lato sudovest sul grande lago Michigan che fa da confine fra Stati Uniti e Canada. Con Little Arthur Duncan troviamo due chitarristi, un bassista elettrico e un batterista. Niente di nuovo sotto al sole, a cominciare proprio dalla formazione.

Little Arthur Duncan è nato a Indianola, nel Mississippi, alla metà degli anni trenta. Si è dapprima trasferito in Florida, nella incantevole Key West. Sorprendentemente è proprio qui, in una località che non fa sicuramete parte del circuito abituale del blues, che ha conosciuto il chitarrista Earl Hooker. Verso la metà degli anni cinquanta i due decisero di traseferirsi a Chicago e cominciarono a fare del blues la loro ragione di vita. Capitarono nello stesso edifico che aveva fra i suoi inquilini anche il leggendario armonicista Little Walter e questo fu certamente di aiuto.

Duncan cominciò a farsi notare come armonicista e nei primi anni sessanta incise un album per una piccola etichetta locale che però non riuscì a distribuirlo adeguatamente. Nei primi anni ottanta il vivace cantante/armonicista aprì un suo club e diventò imprenditore, togliendosi spesso la soddisfazione di passare dal bancone del bar al proscenio per fare un paio di brani come ospite delle band che salivano sul palco. Anche questa avventura terminò dopo alcuni anni e l'armonicista tornò a essere musicista a tempo pieno, cosa che continua a fare ancora ai giorni nostri, come ben dimostra questo DVD prontamente realizzato e distribuito dalla Delmark.

Il repertorio non riserva grandi sorprese e mischia brani originali di Duncan con composizioni di Chester Burnett (meglio noto come Howlin' Wolf), di Jimmy Reed, di Arthur Crudup, di Willie Dixon, di Walter Jacobs (universalmente noto come Little Walter) e altri. Il suono è vigoroso e accattivante, non siamo di certo alle prese con una performance che passerà alla storia del blues, ma di sicuro gli appassionati presenti quella sera nel celebre locale di Chicago si sono divertiti e lo stesso possono fare gli appassionati che avranno modo di vedere questo bel DVD.

Post a comment

Tags

More

Jazz article: The Rolling Stones: Licked Live In NYC
Jazz article: The Beatles And India
Film Review
The Beatles And India
Jazz article: HARGROVE
Film Review
HARGROVE

Popular

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.