Home » Articoli » Album Review » Other Dimensions in Music featuring Fay Victor: Kaiso Stories

Other Dimensions in Music featuring Fay Victor: Kaiso Stories

Other Dimensions in Music featuring Fay Victor: Kaiso Stories
Merita di essere raccontata la genesi di Kaiso Stories. Siamo nel 2008 e Lars-Olof Gustavsson, cuore e cervello della Silkheart, rimane folgorato da Fay Victor, ascoltata per caso in un ristorante italiano di Manhattan. È lei la cantante che stava cercando per il primo disco con voce dell'etichetta svedese, un sogno che cullava da tempo ma che non era ancora riuscito a realizzare.

Fine della storia? Manco per idea. Perché Gustavsson non si accontenta di una collaborazione: vuole qualcosa che sia in linea con l'estetica Silkheart, ovvero un disco che in catalogo trovi il suo degno posto accanto a quelli di Charles Gayle e David S. Ware. Facile a dirsi, un po' meno a farsi. Ma dopo una lunga trattativa condotta via mail, al produttore svedese viene l'idea giusta: far incontrare in studio la Victor e gli Other Dimensions in Music, ovvero William Parker, Roy Campbell, Daniel Carter e Charles Downs (alias Rashid Bakr), co-titolari di un quartetto attivo dalla seconda metà degli anni Ottanta, una delle formazioni più longeve e rappresentative del neo-black free newyorchese (che, tra l'altro, fu proprio la Silkheart a far debuttare nell'89).

La pensata stuzzica la cantante, che nel giugno del 2009 accetta la proposta di Gustavsson e inizia a lavorare a una sua contro-intuizione: incrociare il free con il calypso, e in particolare con il kaiso, una forma più arcaica della musica originaria di Trinidad, il paese nel quale la Victor è nata e al quale sono legati i suoi primi ricordi musicali.

Ora, raccontato quel che c'era da raccontare, urge un'avvertenza: resterebbe deluso chi si approcciasse a Kaiso Stories con la vana speranza di crogiolarsi al sole dei ritmi caraibici. Ovviamente i Caraibi c'entrano, ma funzionano come un sostrato, un anelito, una sorta di velata ispirazione. Siamo al cospetto di un disco di free jazz, nel senso più nero e afroamericano del termine; un disco di free jazz che nel consueto bouquet di essenze contiene però una nota straniante. Immaginate di ritinteggiare una stanza che vi è familiare; senza spostare i mobili o appendere nuovi quadri, cambiando soltanto il colore delle pareti. Ecco, più o meno Kaiso Stories funziona così: un luogo che si è abituati a frequentare diventa tutto a un tratto nuovo, da scoprire, o meglio, da riscoprire.

Prendete l'iniziale "Maryanne Revisited," cover di un tormentone degli anni Cinquanta. Dopo la straziante invocazione della Victor, che rimanda senza passare dal via a Jeanne Lee, il brano procede sorretto da una pulsazione inequivocabilmente free, che il contrabbasso di William Parker si prende però la libertà di ancorare a una serie di figure obliquamente calypso, mentre i fiati e la voce (modulata sulle tipiche cadenze dell'inglese caraibico) si divertono a sovrapporsi, riducendo battuta dopo battuta la distanza tra cover e originale. Entusiasmante.

Ha lo sguardo rivolto alle coste africane, invece, "Three Friends Advised," a riaffermare una sorta di pan-afroamericanismo che riguarda molto da vicino i Caraibi. Trattamento simile tocca a "Saltfish Refried," mutazione free di "Solfish" di Mighty Sparrow (cantante di Grenada passato modestamente alla storia come "calypso king of the world"), e alla trascinante "De Night a De Wake," pescata tra le registrazioni fatte a Trinidad alla fine degli anni Trenta da Melville e Francis Herskovits (disponibili su Rounder come Peter Was a Fisherman).

Free jazz calypso? Assurdo, ma credete, funziona.

Visita i siti di Fay Victor, Roy Campbell, Daniel Carter e William Parker.

Track Listing

1. Maryanne Revisited - 13:33; 2. Three Friends Advised - 15:24; 3. Kitch Goes Home - 7:36; 4. Saltfish Refried - 10:46; 5. John Gilman Wants Tobacco - 1:57; 6. An Open Letter - 10:02; 7. De Night a De Wake - 6:45; 8. We Is We Trini - 8:24.

Personnel

Fay Victor
vocals

Fay Victor (voce); Roy Campbell (tromba, pocket trumpet, flicorno, flauto, flauti di legno); Daniel Carter (sax contralto, tenore e soprano, flauto, tromba e clarinetto); William Parker (contrabbasso, gembri, duduk basso, trombonium); Charles Downs (batteria e percussioni).

Album information

Title: Kaiso Stories | Year Released: 2011 | Record Label: Silkheart Records


< Previous
Psychic Temple

Next >
Jazz

Comments

Tags


Support All About Jazz

Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

How You Can Help

To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

More

Choro Choro Choro
Huw Warren
Aloft
Natsuki Tamura, Satoko Fujii
Maca Conu
Jonas Cambien's Maca Conu
MoonDial
Pat Metheny

Popular

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and upcoming jazz events near you.