Home » Articoli » Fabio Accardi: Breathe

Album Review

Fabio Accardi: Breathe

By

Sign in to view read count
Fabio Accardi: Breathe
Il quinto disco a proprio nome del batterista barese Fabio Accardi si ricollega idealmente al precedente, Precious, essendo ispirato anche questo alle problematiche ecologiche che attentano la terra su cui viviamo. Anche la formazione è in larga misura la stessa, un quintetto di musicisti tra i più interessanti della penisola.

Le composizioni sono tutte originali, con la sola esclusione di "Daydreaming," dei Radiohead. La cifra della musica è fondamentalmente quella di un jazz moderno declinato all'italiana, con temi melodici ben delineati che fungono da filo conduttore e ai quali si rifanno sia i singoli in assolo, sia la formazione nelle riprese. Il tutto realizzato con cura dei dettagli, come si percepisce fin dall'avvio del primo brano, "Let the Earth Breathe": l'introduzione è affidata al contrabbasso di Giorgio Vendola sul sopito contrappunto della batteria del leader; l'ingresso della chitarra di Francesco Poeti avvia un crescendo che si completa con l'arrivo del sax contralto di Gaetano Partipilo, per poi proseguire una narrazione sostenuta, con la formazione al completo, che prende pause con gli assoli del piano di Claudio Filippini e della chitarra.

È un esempio dello stile del lavoro, che ritroviamo in forme simili anche nella cover dei Radiohead, condotta tutta in crescendo e che ha momenti dal forte coinvolgimento, ma che altrove prende sfumature più fusion—"Bene mi fa," con Partipilo al soprano, "A Talk with God"—oppure di narrazione sospesa e malinconica—"Lullaby for a Little Angel," uno dei momenti migliori dell'album, ove è marcato il ruolo di Filippini e del soprano di Partipilo—o ancora di ballad -la conclusiva "Once Upon a Time," nella quale Partipilo ha modo di offrire una notevole interpretazione al contralto.

Album ben fatto, anche se tutto sommato piuttosto convenzionale e senza acuti di spicco.

Track Listing

Let the Earth Breathe; Bene mi fa; Lullaby for a Little Angel; A Talk with God; Daydreaming; Oxygen; Once Upone a Time.

Personnel

Fabio Accardi: drums; Gaetano Partipilo: saxophone, alto; Claudio Filippini: piano; Francesco Poeti: guitar; Giorgio Vendola: bass, acoustic.

Album information

Title: Breathe | Year Released: 2020 | Record Label: Mordente Records

Post a comment about this album


FOR THE LOVE OF JAZZ
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

WE NEED YOUR HELP
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

Tags

More

The Source
Kenny Barron
Espérame en el Cielo
Gilbert Castellanos
Permeance
Wade Matthews / Abdul Moimême

Popular

Exude
Francesca Han & Ralph Alessi
Baker's Dozen
The Muffins
Blues & Bach: The Music Of John Lewis
Enrico Pieranunzi Trio & Orchestra
The Border
Douwe Eisenga

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and includes upcoming jazz events near you.