The Wrong Object: After the Exhibition

AAJ Italy Staff BY

Sign in to view read count
The Wrong Object: After the Exhibition
Sono passati cinque anni dall'album Stories from the Shed e il gruppo belga The Wrong Object torna con un nuovo album intitolato After the Exhibition che segna anche importanti cambiamenti nella band. Rimangono a bordo il chitarrista e indiscusso leader Michel Delville (che compone da solo o in coabitazione sei degli undici brani presenti) e il batterista Laurent Delchambre. Volti nuovi del gruppo sono invece i saxofonisti Marti Melia e Francois Lourtie, il bassista Pierre Mottet e il tastierista Antoine Guenet. In metà dei brani che compongono questo album, è presente come ospite anche il vibrafonista Benoit Moerlen (noto per la sua lunga militanza, assieme al fratello Pierre, nei Gong di Daevid Allen e nelle band che successivamente presero spunto da quel mitico gruppo).

Il jazz-rock progressivo dei Wrong Object guarda dichiaratamente alla musica di Frank Zappa e alle esperienze dei gruppi di Canterbury come per esempio i Caravan. Ma questi ottimi musicisti, guidati sapientemente da Michel Delville, sanno trovare una sintesi peculiare e contemporanea e non si lasciano trascinare indietro dal passato. Le loro composizioni si legano assieme con grande coerenza e anche le difficoltà tecniche vengono affrontate con la giusta souplesse. I ritmi sono complessi e frastagliati e reggono benissimo anche gli ascolti prolungati. Le scelte timbriche sono perfette per questi contesti, con gorgoglii e singulti verso la parte bassa dello spettro. Voci burbere che si rincorrono, come se fossero impegnate in conversazioni stralunate. Come stralunata e grumosa è la bella copertina di Marc Atkins.

Michel Delville è un leader molto democratico e non prende spesso il centro della scena, preferendo lasciare uno spazio adeguato anche agli altri musicisti. Quando si sposta nel proscenio, lo fa con energia e passione, senza prendere prigionieri. Questo è il giusto approccio per una musica che vuole guardare avanti con coraggio e abnegazione. Qualità indispensabili per sopravvivere in tempi durissimi come questi.

Track Listing

01. Detox Gruel; 02. Spanish Fly; 03. Yantra; 04. Frank Nuts; 05. Jungle Cow, Part 1; 06. Jungle Cow, Part 2; 07. Jungle Cow, Part 3; 08. Glass Cubes; 09. Wrong But Not False; 10. Flashlight Into Black Hole; 11. Stammtisch

Personnel

Michel Delville (chitarra, synth); Antoine Guenet (tastiere, voce); Marti Melia (sax, clarinetto); Francois Lourtie (sax, voce); Pierre Mottet (basso); Laurent Delchambre (batteria, percussioni, oggetti); Benoit Moerlen (marimba, vibrafono); Susan Clynes (voce)

Album information

Title: After the Exhibition | Year Released: 2013 | Record Label: Moonjune Records

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Live!
Chick Corea Akoustic Band with John Patitucci &...
Detail - 90
Frode Gjerstad / Kent Carter / John Stevens
Tri-Cycle
Alex Jenkins Trio
Chartreuse
Gaetano Letizia
Within Us
Chuck Owen
Close to Home
Ari Erev
Up & Down, Sideways
Jon Raskin Quartet

Popular

Pure
Robben Ford
Absence
Terence Blanchard featuring The E-Collective
En Attendant
Marcin Wasilewski Trio
Station Three
Quartet Diminished
The Garden
Rachel Eckroth

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.