All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

Alon Nechushtan: Venture Bound

Neri Pollastri By

Sign in to view read count
Alon Nechushtan: Venture Bound
Dopo il suo interessante Ritual Fire, del 2013, il pianista israeliano Alon Nechushtan presenta adesso questo nuovo lavoro, in realtà registrato nell'aprile del 2012 e sostanzialmente più convenzionale, ancorché venato da elementi che gli donano una personalità propria.

La formazione è un classico quartetto con sax tenore—i due sassofonisti Donny McCaslin e John Ellis si alternano di traccia in traccia—al quale solo in alcune tracce si aggiunge un ospite. Il clima generale è quello di un dinamico jazz moderno, basato su composizioni lirico-narrative strutturate in modo tradizionale, con tipici spazi per l'espressività solista. I musicisti coinvolti mostrano indubbie qualità, pur senza spiccare in modo significativo per originalità.

In tutto ciò, l'elemento personale del lavoro consiste essenzialmente nella presenza entro le composizioni di temi di estrazione ebraica o comunque di tradizione mediorientale. Una presenza discreta, si badi, che viene fuori a più riprese quasi in tutte le tracce—in modo assai tangibile, ad esempio, in "The Gratitude Suite" o in "Dark Damsel," dov'è rafforzata dal suono dell'oud di Brahim Frigbane—senza tuttavia scivolare in forme di maniera.

Le melodie ebraiche infatti non fungono tanto da materiale tematico—anzi, talvolta i temi sono di tutt'altro genere, tipicamente modern jazz —quanto emergono in filigrana qua e la, a coronamento di una costruzione che conserva la sua autonomia e non viene utilizzata per "standardizzare" la tradizione ebraica. E ciò si percepisce chiaramente in quei brani in cui quest'ultima non compare—ad esempio nella conclusiva "Serpentrails," dal forte sapore monkiano —, le quali conservano la medesima identità di quelle in cui sono maggiormente caratterizzanti.

Track Listing

L'Avventura; The Gratitude Suite; Pome (Grenades); Dark Damsel; Sneak Peak; Haunted Blues; Snow-Flow; F.A.Q.; Serpentrails.

Personnel

Alon Nechushtan: pianoforte; Donny McCaslin: sax tenore e soprano; John Ellis: sax tenore e soprano; Chris Lightcap: contrabbasso; Adam Cruz: batteria; Duane Eubanks: tromba; Roggerio Boccato: percussioni; Brahim Fribgane: oud.

Album information

Title: Venture Bound | Year Released: 2015 | Record Label: Enja Records

Post a comment about this album

Watch

Tags

Shop Amazon

More

Aufbruch
J. Peter Schwalm & Markus Reuter
Purvs
Liudas Mockūnas / Arvydas Kazlauskas
Chapter One
Marieke Koopman
Griots
Gerald Cleaver

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.