Home » Articoli » Heinz Sauer: The Journey

1
Album Review

Heinz Sauer: The Journey

By

Sign in to view read count
Heinz Sauer: The Journey
Album celebrativo, se così si può dire, degli oltre quarant'anni di attività di Heinz Sauer, splendido sassofonista, nonché uno di punti di riferimento del jazz tedesco. Scorrere cronologicamente il suo percorso musicale significa per molti versi analizzare anche le evoluzioni ed involuzioni del jazz teutonico degli ultimi decenni. Anche perché (e non potrebbe essere altrimenti), in questo album troviamo figure importanti come Albert Mangelsdorff, la big band della NDR, Chris Lauer ed altri.

Evoluzioni ed involuzioni, dicevamo. A nostro avviso, infatti, il jazz centro-europeo ha fornito i maggiori spunti di interesse negli anni '70, quando aveva una sua specificità, forse dovuta anche ai contatti con quanto stava avvenendo oltre cortina con musicisti come Guenther Sommer e Konrad Bauer. Poi, negli anni '80 ed oltre, la via maestra è stata smarrita. Il centro di gravità europeo si è spostato a nord, verso la Scandinavia. Il jazz tedesco è entrato in una fase di stallo da cui non è, di fatto, ancora uscito. Non a caso, un'etichetta tedesca come l'ECM, che negli anni '80 ha forse avuto il suo momento di massimo fulgore artistico (il fulgore commerciale è altra cosa), non ha mai concesso troppo spazio agli artisti di casa.

E dunque l'originalità, gli elementi di interesse presenti nell'album, sono funzione del periodo a cui risalgono le registrazioni dei singoli brani. Come dicevamo, il periodo migliore del jazz tedesco (e di Heinz Sauer) risale a circa trent'anni fa. Paradossalmente, un CD che avesse seguito un percorso cronologico inverso, avrebbe dato vita ad un crescendo di stimoli musicali. Questo album segue invece il corso naturale degli eventi. Si parte quindi molto bene (la prima traccia è del 1964), ma purtroppo The Journey, il viaggio, prosegue rapido verso la contemporaneità (alla quinta traccia siamo già nel 1980) e dunque verso lidi poco stimolanti.

Track Listing

Now Jazz; Nachwort; Blues Booth; Round About Midnight; Sagma; Lush Life; Blues, Eternal Turn On; Darauf der Schnee danach; Chelsea Bridge; Winterballade; K

Personnel

Heinz Sauer: tenor saxophone, soprano saxophone (1), synthesizer (10) ; Albert Mangelsdorff: trombone (1-3, 7, 10); G

Album information

Title: The Journey | Year Released: 2008 | Record Label: ACT Music

Post a comment about this album

Tags

More

Live At Fabrik
The Gil Evans Orchestra
Beyond
I Am
Trio Plays Mingus
Bayard, Hulett, Lomax
Next to Silence
Next to Silence

Popular

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.