Home » Articoli » Giovanni Palombo: Taccuino di Jazz Popolare

1
Album Review

Giovanni Palombo: Taccuino di Jazz Popolare

By

Sign in to view read count
Giovanni Palombo: Taccuino di Jazz Popolare
nuovo album del chitarrista romano Giovanni Palombo, che segue di tre anni il precedente Retablo, raccoglie materiale da tre dei suoi ultimi progetti: il quartetto Camera Ensemble con Gabriele Coen, già attivo da diversi anni, e i più recenti duetti con il sassofonista Pasquale Laino e con il suonatore di organetto Alessandro d'Alessandro. Il disco rappresenta pertanto una escursione ad ampio raggio nella musica di Palombo, che ha modo di evidenziarne tutti gli elementi principali: dal jazz del quartetto, che fa la parte del leone con quattro dei nove brani complessivi, alla matrice più popolare nei duetti con l'organetto e a un lato un po' più sperimentale nei duetti con il sax soprano (e soprattutto l'elettronica) di Laino, questi ultimi rappresentati con due brani ciascuno. Non manca infine un brano di sola chitarra acustica, per ricordarci che Palombo è un ottimo rappresentante dello strumento.

La separazione tra i diversi elementi musicali non è comunque netta, in quanto tutte le diverse influenze si amalgamano e trovano realizzazione nella scrittura di Palombo, che è autore di temi squisitamente melodici e intrisi di un'intensa mediterraneità. Il jazz, in versione cameristica per la presenza del violoncello, è prevalente nei brani del quartetto, particolarmente nell'iniziale "A Touch of Oregon," tributo-omaggio al gruppo che rappresenta una delle principali fonti di ispirazione per il chitarrista. "Folk Danza" e "Scena Tango" sono duetti tra chitarra e organetto che evidenziano le radici popolari senza rinunciare allo swing, mentre i duetti col sax di Laino provano a realizzare una sintesi tra passato e futuro in "Scarborough Fair" elaborando uno dei temi più noti del folklore internazionale con l'elettronica applicata al suono del sax soprano, e la conclusiva "Luna Rossa a Istanbul" chiude il disco mettendone insieme tutte le diverse anime.

Oltre alla già ricordata capacità di scrittura, va riconosciuta al chitarrista il merito di saper sviluppare una grande empatia con tutti i musicisti che lo accompagnano, evidenziata da una forte espressività negli interventi solistici e una totale adesione al progetto musicale. Da segnalare infine che il disco è stato realizzato con una campagna di crowdfunding ed è pubblicato e distribuito da Emme Record Label.

Track Listing

A Touch of Oregon; Scarborough Fair; Retrobottega di barbiere; Folk danza; Meltemi; La preghiera della Madre; A li santi Vecchi non si dà più incenso; Scena Tango; Luna rossa a Istanbul.

Personnel

Giovanni Palombo: guitar; Gabriele Coen: saxophone, soprano; Benny Penazzi: cello; Francesco Savoretti : percussion; Pasquale Laino: saxophone, soprano; Alessandro d'Alessandro: accordion.

Album information

Title: Taccuino di Jazz Popolare | Year Released: 2020 | Record Label: Emme Record Label


FOR THE LOVE OF JAZZ
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

WE NEED YOUR HELP
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

Post a comment about this album

Tags

More

Bog Bodies
Bog Bodies
Let Go
Sam Taylor
Juba Lee
Avram Fefer Quartet
Twelve
Noam Lemish

Popular

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and includes upcoming jazz events near you.