All About Jazz

Home » Articoli » Live Review

0

Piero Bittolo Bon Bread&Fox al Pinocchio di Firenze

Neri Pollastri By

Sign in to view read count
Piero Bittolo Bon Bread&Fox
Pinocchio Live Jazz
Firenze
21.12.2019

L'ultima data 2019 del jazz club fiorentino Pinocchio vedeva in scena il quintetto Bread&Fox di Piero Bittolo Bon, il quale—a tre anni da Big Hell on Air, uscito per Auand—presentava il nuovo album, pubblicato da Trouble in the East e anche questo dal titolo giocosamente allusivo: This Is Sour Music.

La formazione si compone di musicisti che suonano assieme da molto tempo e in contesti diversi, perciò estremamente affiatati: accanto al leader vi figurano Alfonso Santinome al pianoforte, Filippo Vignato al trombone, Glauco Benedetti alla tuba e Andrea Grillini alla batteria. Il concerto fiorentino ha in larga parte ripreso i brani contenuti nel disco, conservandone quindi anche la cifra, ma allargandone considerevolmente gli spazi e perciò ampliando anche la libertà espressiva dei singoli.

La musica di Bittolo Bon è strutturata e complessa, lontana dai cliché e influenzata dalle sperimentazioni statunitensi, in particolare dalla ricerca di Tim Berne. In Bread&Fox l'assenza del contrabbasso, sostituito dalla tuba, assieme allo spettacolare lavoro imposto alla batteria e a quello libero e creativo del pianoforte caratterizzano la scena in modo peculiare. Su di essa spiccano i fiati, nelle mani del leader—a Firenze impegnato alternativamente su sax contralto, clarinetto e flauto basso—e di Vignato—tra i più interessanti interpreti del trombone del panorama non solo nazionale. Ma l'impasto timbrico degli strumenti e l'espressività dei singoli è sempre fortemente e virtuosamente condizionata dai costanti mutamenti imposti dalla scrittura: cambiamenti di atmosfera, variazioni ritmiche, frammentazioni del discorso narrativo si susseguono, talvolta anche a breve distanza, richiedendo all'ascoltatore continua attenzione, ma ripagandolo con un'imprevedibilità pressoché totale.

E se certo la musica non è facile, dal vivo come l'abbiamo potuta apprezzare al Pinocchio essa non è neppure ostica o di ascolto oneroso: la presenza scenica dei musicisti fa infatti sì che di essa si colgano genesi e sviluppi, permettendo una completa ricostruzione anche dell'elemento lirico che porta con sé in filigrana.

Tutti eccellenti i musicisti, dei quali è stato più immediato cogliere i due fiati, spesso in dialogo tra loro anche quando liberi di improvvisare, con Bittolo Bon confermatosi una volta di più uno dei migliori contralti sulla scena—tagliente e nervoso, rapidissimo nel fraseggio e con un suono notevolissimo—ma che ha anche affascinato con il suggestivo flauto basso. Spettacolari sono poi apparse alcune libertà prese da Santimone, pianista enciclopedico e sempre sorprendente, ed encomiabile il ruolo oscuro ma essenziale svolto da Benedetti alla tuba. Menzione particolare per Grillini, cui forse ancor più che agli altri era richiesta varietà e precisione, oltre che una sfiancante energia, tutte cose che ha offerto magistralmente.

Concerto eccellente di un gruppo di alto livello che ci auguriamo non venga penalizzato dal rigore della musica che propone, degna conclusione della stagione 2019 del Pinocchio Live Jazz.

Foto: Neri Pollastri.

Post a comment

Tags

Jazz Near Florence
Events Guide | Venue Guide | Get App | More...

Shop Amazon

More

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.