All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

Dear All About Jazz Readers,

If you're familiar with All About Jazz, you know that we've dedicated over two decades to supporting jazz as an art form, and more importantly, the creative musicians who make it. Our enduring commitment has made All About Jazz one of the most culturally important websites of its kind in the world reaching hundreds of thousands of readers every month. However, to expand our offerings and develop new means to foster jazz discovery we need your help.

You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky Google ads PLUS deliver exclusive content and provide access to future articles for a full year! This combination will not only improve your AAJ experience, it will allow us to continue to rigorously build on the great work we first started in 1995. Read on to view our project ideas...

0

Nelide Bandello - Leibniz: Optime/Fragile

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Gli EP hanno di sicuro un grande pregio: il dono della sintesi.

Nel caso di Optime/Fragile del gruppo Leibniz, capeggiato dal batterista e compositore Nelide Bandello, si può invece dire che la brevità appare più un difetto che un pregio. La sostanza c'è, gli episodi musicali dimostrano coesione, la scrittura e gli arrangiamenti sono ben rifiniti e tutto il lavoro del quintetto fa emergere un unico racconto sonoro diviso in quattro capitoli, che ci lasciano con il desiderio di ascoltare altri brani.

Ciò che risulta è un susseguirsi di scene; si alternano temi a geometria variabile a sequenze rarefatte, spinte verso registri drone ambient a situazioni improvvisative liberate dai vincoli delle progressioni armoniche.

Ne risulta un disco intessuto con l'uncinetto da bravi interpreti, che illumina immagini in cui bagliori espressivi di tenera bellezza emergono dalla manipolazione di sonorità multiple. Esempi di questa vocazione all'eterodossia sono i clarinettismi epirici presenti in "The Fading Man" o le iterazioni ritmco-armoniche di stampo pop-rock, nonché l'utilizzo delle free-form jazzistiche anni Settanta e Ottanta.

Nel coaugulo complessivo di questi elementi s'impongono vagheggiamenti tematici che giocano a convergere in addomesticate linee sonore o a far scaturire vivide esperienze estemporanee singole e/o collettive. L'ascoltatore si trova di fronte ad una musica di frontiera e malinconicamente visionaria che ben si accosterebbe a sequenze narrative di immagini in movimento e che accoglie teoremi sonori minimal, ballad dal retrogusto indie rock, jazz di ricerca e manipolazioni di residui fonici contemporanei. I brani si susseguono con amaliante e melanconica progressione, spargendo parsimoniosamente stralci di attualità musicale.

Insieme all'ascolto del disco dei Leibniz si suggerisce di visionare il sito dell'interessante etichetta El Gallo Rojo Records che l'ha prodotto, troverete un bel catalogo e delle presentazioni davvero divertenti.

Track Listing: 01.88B; 02. Cough; 03. Burning Fuffa; 04. The Fadding Man.

Personnel: Francesco Bigoni (clarinetti e sassofoni); Pasquale Mirra (vibrafono); Enrico Terragnoli (chitarra elettrica, podophone); Giulio Corini (contrabbasso); Nelide Bandello (batteria).

Title: Optime/Fragile | Year Released: 2012

Tags

comments powered by Disqus

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Building a Jazz Library
Album Reviews
Read more articles

Related Articles

Read When Will The Blues Leave Album Reviews
When Will The Blues Leave
By Karl Ackermann
May 22, 2019
Read Crowded Heart Album Reviews
Crowded Heart
By Dan Bilawsky
May 22, 2019
Read Infinite Itinerant Album Reviews
Infinite Itinerant
By Geno Thackara
May 22, 2019
Read Pulcino Album Reviews
Pulcino
By Nicholas F. Mondello
May 22, 2019
Read Hastings Jazz Collective/Shadow Dances Album Reviews
Hastings Jazz Collective/Shadow Dances
By Dan McClenaghan
May 21, 2019
Read That's a Computer Album Reviews
That's a Computer
By Jerome Wilson
May 21, 2019
Read All I Do Is Bleed Album Reviews
All I Do Is Bleed
By Paul Naser
May 21, 2019