All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

1

Alberto Cavenati: Lo spazio ai margini

Neri Pollastri By

Sign in to view read count
Alberto Cavenati: Lo spazio ai margini
Lavoro di sensibilità centroeuropea, questo CD a firma del chitarrista Alberto Cavenati vede in scena un quintetto di ottimi musicisti nostrani, arricchiti dalla presenza della tromba di Ralph Alessi.

Già il titolo dell'album e quello della traccia di apertura danno un'idea del progetto musicale: una ricerca sonora aperta, basata su strutture non standardizzate o regolari, tesa invece a valorizzare quanto si apre perifericamente alle strutture stesse. Lo spazio ai margini non è comunque un lavoro di improvvisazione radicale—solo "Opening" è interamente improvvisata—ma ricorda invece più certi lavori di Louis Sclavis, dalle tessiture complesse e dalla cifra oscura -assai efficaci ed evocativi, da questo punto di vista, gli interventi di Guido Bobardieri al clarone, quale quello in "Margen."

Le chitarre di Cavenati sono il reale sostrato della tessitura sonora: tanto con l'acustica, quanto con l'elettrica, il chitarrista vi si esprime con misura e attenzione al suono, senza virtuosismi o effetti, bensì fornendo ai fiati una base solida e nitida. Non mancano gli assolo, nei quali è forse più convenzionale, ma le parti in cui risulta più interessante sono quelle in cui si mette al servizio dei compagni e della (propria) musica.

Di Alessi e Bombarideri è forse meglio parlare in coppia, giacché per quanto non manchino occasioni per apprezzarne le qualità strumentali individuali, il loro pregio in questo lavoro è di lavorare ottimamente assieme, ora con unisoni, ora con interessanti dialoghi contrastanti. D'altronde Lo spazio ai margini, proprio per la sua complessità strutturale, è soprattutto un'opera collettiva, e per tutti i suoi protagonisti il merito è principalmente quello di contribuire in ogni momento a realizzarla come tale.

Track Listing

In itinere; Lofsöngur; Vie di fuga; Who Then Devised the Torment?; Margen; Here Comes the Archivist; Perelman; Momentum; Renato Strikes Back; Opening; Super Santos; Räume; Shabby Genteel; Strings in the Middle; Walk.

Personnel

Alberto Cavenati: chitarra acustica ed elettrica; Ralph Alessi: tromba; Guido Bombardieri: sax contralto, clarinetto, clarinetto basso; Matteo Lorito: contrabbasso; Vittorio Marinoni: batteria.

Album information

Title: Lo spazio ai margini | Year Released: 2015 | Record Label: Unit Records

Post a comment about this album

Watch

Tags

Shop Amazon

More

Read Rhythm City
Rhythm City
Ptah Williams, Larry Kornfeld, Rob Silverman
Read Stringers & Struts
Stringers & Struts
Rempis/Parker/Flaten/Cunningham
Read Live In Maui
Live In Maui
Jimi Hendrix Experience

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.