All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

0

The Aardvark Jazz Orchestra: Evocations

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
La Aardvark Jazz Orchestra festeggia i suoi 40 anni di attività con un album che racchiude sette brani di lunghezza variabile (si va dai tre minuti del secondo brano agli oltre ventuno minuti del brano finale) registrati in varie occasioni fra il 2004 e il 2011. L'approccio di Mark S. Harvey, leader di questa orchestra, assomiglia molto più a quello di George Russell che non a quello di Gil Evans, anche se nel passato Harvey ha collaborato con entrambi. Certe derive possono ricordare anche Sun Ra e Charles Mingus, ma lo spirito della Aardvark ha le sue preziose peculiarità che fortunatamente non vanno disperse neppure in questa occasione celebrativa.

Spesso temi politici si intersecano mirabilmente con gli arrangiamenti musicali e arrivano echi di brani tradizionali associati alla storia del popolo americano. I membri dell'orchestra sono di primissima qualità e affrontano gli arrangiamenti con grande sensibilità e coerenza. Gli assoli sono sempre ben meditati e spesso si trasformano in dialoghi a più voci che si stratificano con passione e rilanciano mirabilmente il discorso. L'impatto dell'orchestra sa essere devastante all'occorrenza ma non mancano delicate sezioni che sviluppano appieno le dinamiche. L'uso del theremin offre una variante timbrica interessante, proveniente da uno strumento che raramente viene usato in questi contesti.

Il risultato è spesso carico di senso drammatico e il dispiegarsi dell'orchestra offre certamente spunti di teatralità che gli arrangiamenti di Harvey sanno sempre sottolineare. In trasparenza scorre davanti a noi la storia di un grande paese come gli Stati Uniti d'America, con le sue mille contraddizioni, le sue storie gloriose e miserevoli, le sue misture spesso deflagranti. Una terra vasta e mutevole, caratterizzata dalle grandi metropoli e dalle sterminate praterie, dai fiumi lunghissimi e dai laghi profondi. Il panorama sonoro che caratterizza questo 'nuovo' mondo non può che essere mutevole. Nello spazio e nel tempo.

Track Listing: 01. March of the Booboisie; 02. I Hear America Calling; 03. Vacuous Twaddle; 04. Dig the Dig; 05. Rascals & Scoundrels; 06. Closer Walk; 07. Sumner.

Personnel: Mark S. Harvey (direzione, tromba, piano); Arni Cheatham, Peter Bloom, Phill Scarff, Chris Rakowski, Dan Zupan, Will Swank (sax, clarinetti, flauti); K.C. Dunbar, Jeanne Snodgrass, Eric Dahlman (trombe); Bob Pilkington, Jay Keyser, Jeff Marsanskis, Russel Jewell, Ethan Fenn (tromboni); Bill Lowe (trombone basso e tuba); Richard Nelson (chitarra); John Funkhouser, Victor Belanger, Rick McLaughlin (contrabbasso); Jerry Edwards (basso elettrico); Harry Wellott (batteria); Craig Ellis (percussioni); Brian Robison (theremin).

Title: Evocations | Year Released: 2012 | Record Label: Leo Records

About Arni Cheatham
Articles | Calendar | Discography | Photos | More...

Tags

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related

Read No Place to Fall
No Place to Fall
By Mark Corroto
Read Cooper's Park
Cooper's Park
By Mike Jurkovic
Read Katarsis4
Katarsis4
By Vitalijus Gailius
Read A Throw Of Dice
A Throw Of Dice
By Dan McClenaghan
Read Roma
Roma
By Mike Jurkovic
Read e-motion
e-motion
By Nicholas F. Mondello
Read The Real Blue
The Real Blue
By Jack Bowers
Read City Abstract
City Abstract
By Dan Bilawsky