3

Riccardo Morpurgo: Dove è il nord

Neri Pollastri BY

Sign in to view read count
Riccardo Morpurgo: Dove è il nord
Registrato in casa nel 2010, questo lavoro di Riccardo Morpurgo è un tipico esempio di interazione riflessiva con il proprio strumento, quel genere di opere che di quando in quando i musicisti appassionati realizzano in primo luogo per loro stessi, per scoprirsi e comprendersi più profondamente. E -non solo da questo punto di vista -il suo ascolto dimostra che in questo caso l'intento è perfettamente riuscito.

Il pianista triestino, infatti, esplora numerosi ambiti musicali, mostrando diverse anime di se stesso e dando vita in ciascuno a situazioni estremamente interessanti: in "Bolle di cristallo" crea delle formazioni sonore degne del titolo, lavorando sulle note alte, per poi passare a quelle basse e trasformare il clima con il solo cambio del suono; in "Ricercare" rinnova la pratica barocca della tastiera, producendo qualcosa di moderno e suggestivo; ne "Il Mangiasuono" recupera stilemi da avanguardie primo Novecento, ma li introduce entro una narrazione intrigante; nella lunga e composita "Ricordo Kora" (forse l'apice del lavoro) passa da suoni puntillistici a uno sviluppo lirico caratterizzato da variazioni, percussioni, abbellimenti e condotto prima sulle note alte accompagnate da un bordone eseguito con la sinistra, poi più volte invertito, con i bassi roboanti in primo piano e gli alti ad accompagnare, fino a tornare alle note isolatamente percussive.

Questi sono solo esempi tratti da un lavoro vario e complesso, ricco di stilemi, rinvii, introspezioni, e che pure appare semplice, rischiando di ingannare l'ascoltatore. Morpurgo è bravo alla tastiera—notevole il suo lavoro con la mano sinistra, interessante il modo in cui interviene percussivamene entro una cifra per molti aspetti classicheggiante -non meno di quanto lo sia creativamente -le invenzioni, come detto, non mancano.

Il lavoro è genuino, personale, spontaneo: privo di sfoggio di virtuosismo così come di ammiccanti riferimenti a scuole o maestri, Dove è il nord si lascia ascoltare come mera opera di Riccardo Morpurgo. Questo basta a farne oggetto di un ascolto più che interessante e appagante. Non è poco.

Track Listing

Kora; Buster Keaton; Bolle di cristallo; Veli; Ricercare; Luna crescente; Roundabout Lennies; Tu ascendi alle stelle; Il Mangiasuono; Guidami; Ricordo Kora; Lune; Tre di due.

Personnel

Riccardo Morpurgo: pianoforte.

Album information

Title: Dove è il nord | Year Released: 2015 | Record Label: Caligola

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Close to Home
Ari Erev
Up & Down, Sideways
Jon Raskin Quartet
Small Wonders
Zacc Harris Group
Descarga for Bud
Alex Conde
The Dealer
Chico Hamilton
On The Go
Beady Beast

Popular

Absence
Terence Blanchard featuring The E-Collective
En Attendant
Marcin Wasilewski Trio
Station Three
Quartet Diminished
The Garden
Rachel Eckroth

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.