All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

0

Billy Bang's Survival Ensemble: Black Man's Blues/New York Collage

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Uscito miracolosamente indenne dalla tremenda esperienza della guerra in Vietnam, il violinista e compositore Billy Bang riversò nel Survival Ensemble il fiume di ricordi, sentimenti e reazioni tracciati indelebilmente da quell'evento, partecipando attivamente al movimento di protesta sociale, politica e musicale ricordato come Loft Jazz Era. Proprio a quel periodo si riferiscono le registrazioni riportate nel prezioso doppio CD.

New York Collage è il debutto discografico da leader (Columbia University WKCR Radio - 1978), mentre Black Man Blues (New York - 1977) riporta oltre settanta minuti di registrazione effettuata durante il "Day In Solidarity with Soweto" ed è documento doppiamente prezioso in quanto inedito. Allegato vi è un sostanzioso libretto di quaranta pagine con un lungo saggio di Ed Hazell sulla storia del gruppo, il contesto sociale, il racconto delle due sedute di registrazione, foto, etc. Purtroppo Billy Bang non è sopravvissuto all'altrettanto terribile battaglia contro il cancro ai polmoni, decedendo proprio qualche giorno prima della pubblicazione del CD.

La musica contenuta in Black Man Blues/New York Collage è lo specchio fedele di quei tempi e dei fermenti che animavano la comunità nera delle grandi città. Ribollente, magmatica, incandescente, contraddittoria, radici blues che spuntano ovunque, come gli spiriti di Ayler, Coltrane, Rivers, aree di precaria tranquillità preludio a tensioni che esplodono in laceranti rivendicazioni dell'orgoglio nero, declamazioni e spoken word che si intromettono con enfasi teatrale.

Formidabile motore, centro propulsivo, collante insostituibile, il contrabbasso scuro, poderoso, elastico, implacabile di un allora giovanissimo William Parker. Elemento decisivo nel determinare la cifra stilistica e caratterizzare univocamente la massa sonora dell'ensemble, il violino di Billy Bang. Allievo e seguace di Leroy Jenkins, Bang ha sempre vantato un forte legame con la classicità del violino jazz e con un maestro dello swing come Stuff Smith. Così che anche nelle situazioni più caotiche, durante le scorribande free dei due sassofonisti, nel bel mezzo di improvvisazioni collettive, il suo strumento conserva una delicatezza ed una vena melodica insolita per l'epoca, esaltando ancor di più il magma sonoro circostante.

Storico.

Track Listing: CD 1: Black Man's Blues: 01. Spoken introduction; 02. Albert Ayler/Know your enemy; 03. Ganges/Enchantment/Tapestry(W.Parker); 04. Black Man Blues (Rahman). CD 2: New York Collage : 01. Nobody Hear the Music the Same Way (Dedicated to John Coltrane) (B.Bang); 02. For Josie Part II (B.Bang); 03. Illustration (Bang/Rahman); 04. Subhanallah (Rahman).

Personnel: Billy Bang (violino, poetry, campane, shaker, percussioni); Bilal Abdur Rahman (sax tenore, sax soprano, bull horn, percussioni); Henry Warner (sax alto, campane, shaker, percussioni); William Parker (contrabbasso); Khuwana Fuller (congas); Rashid Bakr (batteria).

Title: Black Man's Blues/New York Collage | Year Released: 2011 | Record Label: GR2 Classics

About Billy Bang
Articles | Calendar | Discography | Photos | More...

Tags

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related

Read 4
4
By Karl Ackermann
Read And I Love Her
And I Love Her
By John Kelman
Read A New Kind Of Water
A New Kind Of Water
By Jerome Wilson
Read No Place to Fall
No Place to Fall
By Mark Corroto
Read Cooper's Park
Cooper's Park
By Mike Jurkovic
Read Katarsis4
Katarsis4
By Vitalijus Gailius
Read A Throw Of Dice
A Throw Of Dice
By Dan McClenaghan