Home » Articoli » Ltc: A Different View

1
Album Review

Ltc: A Different View

By

Sign in to view read count
Ltc: A Different View
Se sulla definizione - o sulle definizioni - di "jazz" non si troveranno [fortunatamente] mai d'accordo nemmeno due individui sulla faccia della terra, un po' come i fiocchi di neve, non c'è dubbio che per una "metà del cielo" di ascoltatori e musicisti il linguaggio del jazz si debba delineare secondo un lessico ormai definito e consolidato, mentre per l'altra "metà" la ricerca e il superamento di queste regole rimane uno dei valori principali.

Il trio LTC, formato da Pietro Lussu al pianoforte, Pietro Ciancaglini al contrabbasso e da Lorenzo Tucci alla batteria sceglie con decisione e consapevolezza la prima delle due opzioni e per questo nuovo A Different View appronta una scaletta in cui i temi originali - prevalentemente del pianista - si alternano a brani di Francy Boland, Lou Donaldson, Bobby Timmons e altri.

L'universo di riferimento è quello del soul jazz raffinato degli anni Sessanta e le sue coordinate sono un solido swing, groove, un pizzico di bossanova, temi dispari, una colonna sonora... insomma non sembra mancare nulla nella ricetta incisa per l'etichetta Ricky-Tick, anche perché i tre sono strumentisti che questa grammatica la maneggiano con assoluta perizia, freschezza esecutiva e la giusta, virtuosa, blaserie.

Il disco si incammina così, con la consueta prevedibilità - e piacevolezza d'ascolto - sui binari di un jazz volutamente di maniera [che ha trovato anche nel pubblico del nu-jazz dei preziosi appassionati], vetrina perfetta per la bravura stilistica dei tre musicisti, ma fortemente a rischio che chi in un disco cerca anche solo un briciolo di originalità e sorpresa, passi davanti alla vetrina e tiri via dritto. C'è spazio per tutti.

Track Listing

01. Just Give Me Time; 02. Different View; 03. Holy Ghost; 04. Magic Mirror; 05. Meninos Das Laranjas; 06. Easy Does It; 07. Antony and Cleopatra's Love; 08. Shibuya Crossing; 09. Breakfast With Silvia; 10. I Wish I Knew How It Would Feel To Be Free.

Personnel

Pietro Lussu (pianoforte); Pietro Ciancaglini (contrabbasso); Lorenzo Tucci (batteria).

Album information

Title: A Different View | Year Released: 2008 | Record Label: Saxindia

Post a comment about this album

Tags

More

Popular

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.