All About Jazz

Home » Articoli » CD/LP/Track Review

Dear All About Jazz Readers,

If you're familiar with All About Jazz, you know that we've dedicated over two decades to supporting jazz as an art form, and more importantly, the creative musicians who make it. Our enduring commitment has made All About Jazz one of the most culturally important websites of its kind in the world reaching hundreds of thousands of readers every month. However, to expand our offerings and develop new means to foster jazz discovery we need your help.

You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky Google ads PLUS deliver exclusive content and provide access to future articles for a full year! This combination will not only improve your AAJ experience, it will allow us to continue to rigorously build on the great work we first started in 1995. Read on to view our project ideas...

0

Bob Downes Open Music: 5 Trios

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Forse pochi ricordano Bob Downes, il virtuoso del flauto, polistrumentista e compositore. Fece parlare di sè nella prima metà degli anni Settanta per le sue pirotecniche incursioni, sotto il nome di Bob Downes Open Music, nei generi più disparati, incrociando le sue ance con la musica d'avanguardia e l'elettronica, anticipando movimenti che negli anni successivi si sarebbero rivelati di tendenza e commercialmente lucrosi quali l'ambient, la musica meditativa o il folk jazz d'ispirazione orientale.

Qualcuno lo ha definito la risposta europea a Rahsaan Roland Kirk, ma Downes è sempre sfuggito a ogni classificazione. Basti pensare che, agli inizi carriera, la sua fonte d'ispirazione fu la mezzosoprano Cathy Berberian: una lezione di completa libertà artistica che l'inglese ha applicato prima alla voce e solo in un secondo tempo al flauto, componendo e arrangiando musiche per spettacoli di danza contemporanea. Un'arte ben rappresentata da Diversions, uscito nel 1972 per l'Openian (una delle prime etichette Indipendenti e autogestite del British Jazz), e che l'artista ha cercato, tra alti e bassi, di preservare fino ai giorni nostri con un'onestà e una coerenza intellettuale che ha pochi confronti. Lo dimostra anche questo nuovo disco, che segue a poca distanza Flashback (Openian 2009) e Crossing Borders (Reel Recordings, 2009), e che, come questi ultimi, raccoglie tracce d'archivio.

In tutto 12 composizioni che spaziano dal 1970 al 1979 con Downes affiancato dal fido Denis Smith ai tamburi (in pratica l'unico membro stabile della Bob Downes Open Music) e accompagnato al basso alternativamente da una squadra di musicisti di scuola inglese: Jeff Clyne, Barry Guy, Neville Whitehead, Marc Meggido e Paul Bridge. Complessivamente cinque "power trio," la formazione preferita da Downes che si è sempre circondato di bassisti di prim'ordine, artefici di una musicalità vibrante ed esplosiva che spesso sconfina nel free e che sembra provenire da misteriosi e arcaici giacimenti di note.

Diciamo subito che pur trattandosi di registrazioni "storiche" non si tratta di una mera operazione di archeologia musicale. Anzi. Basta ascoltare l'inedita "Moonstruck," tratta da una session del 1971 con Barry Guy, che qui alterna arco e pizzicato: una febbrile danza aliena con Downes al flauto alto impegnato a ricamare scale orientali e una sezione ritmica sempre sull'orlo del caos.

È Il caso ad esempio anche di "Spooks," emersa da una registrazione del 1970, introdotta da una marcetta apparentemente innocente (qui Downes è al sax tenore) che si sviluppa in una furiosa jam dalle reminescenze sheepiane per terminare in un'apparente quiete misteriosamente agitata da "diversioni" da brivido tracciate dall'arco di Clyne. Meritano un cenno anche le due tracce dal set con Meggido risalenti al 1978: la sulfurea "Lonely Street Blues," l'unica traccia cantata della raccolta sostenuta dal groove circolare di un basso straordinariamente morbido e sinuoso, e l'ancestrale "Maya,"' composizione che già appariva su Diversions, qui riarrangiata e resa più potente da una trance ritmica più serrata e da un Downes in versione sciamano impegnato a far uscire dal suo flauto sospiri, urla, grugniti e ogni tipo di vocalizzo.

Quello che alla fine dell'ascolto più sorprende è che nonostante siano trascorsi dalle prime registrazioni contenute nel CD oltre quarant'anni, tutto suona ancora incredibilmente fresco e contemporaneo.


Track Listing: 1. Living It Up in Rio (Downes) - 5:41; 2. Desert Waltz (Downes) - 4:43; 3. Circus (Downes) - 4:50; 4. Moonstruck (Downes) - 11:22; 5. Bamboo Blaze (Downes) - 4:18; 6. Spooks (Downes) - 7:40; 7. Mirage (Downes) - 5:24; 8. Ghosts In Space (Downes) - 7:06; 9. Ready Steady Blow (Downes) - 4:27; 10. Soul City (Downes) - 4:44; 11. Lonely Street Blues (Downes) - 5:16; 12. Maya (Downes) - 4:38.

Personnel: Bob Downes (flauto, flauto alto, Bamboo Flute, sax alto, sax tenore, sax soprano, voce), Paul Bridge, Barry Guy, Jeff Clyne, Neville Whitehead, Marc Maggido (contrabbasso), Denis Smith (batteria).

Title: 5 Trios | Year Released: 2011 | Record Label: Viktoria Tolstoy

Tags

comments powered by Disqus

CD/LP/Track Review
Read more articles
Deep Down Heavy

Deep Down Heavy

Esoteric Recordings
2014

buy
 

5 Trios

Viktoria Tolstoy
2011

buy

Related Articles

Read Oscar Peterson Plays CD/LP/Track Review
Oscar Peterson Plays
by Dan McClenaghan
Published: April 23, 2018
Read State Of The Baritone Volume 2 CD/LP/Track Review
State Of The Baritone Volume 2
by Mark Corroto
Published: April 23, 2018
Read Listening To Pictures (Pentimento Volume one) CD/LP/Track Review
Listening To Pictures (Pentimento Volume one)
by Chris May
Published: April 23, 2018
Read Friends & Family CD/LP/Track Review
Friends & Family
by C. Michael Bailey
Published: April 23, 2018
Read Northern Migrations CD/LP/Track Review
Northern Migrations
by Ian Patterson
Published: April 22, 2018
Read Egregore CD/LP/Track Review
Egregore
by John Eyles
Published: April 22, 2018
Read "Secret Passages" CD/LP/Track Review Secret Passages
by Dan McClenaghan
Published: December 11, 2017
Read "First Things First" CD/LP/Track Review First Things First
by Dan Bilawsky
Published: March 4, 2018
Read "texting and driving" CD/LP/Track Review texting and driving
by Nicholas F. Mondello
Published: March 6, 2018
Read "Unification" CD/LP/Track Review Unification
by Mark Corroto
Published: June 12, 2017
Read "BACHanalia" CD/LP/Track Review BACHanalia
by Jack Bowers
Published: June 24, 2017
Read "Green Man" CD/LP/Track Review Green Man
by Jim Olin
Published: October 6, 2017