All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

1

Ghost Horse: Trojan

Neri Pollastri By

Sign in to view read count
Ghost Horse: Trojan
Estensione di Hobby Horse—il trio di Dan Kinzelman, Joe Rehmer e Stefano Tamborrino, uno dei più interessanti gruppi italiani (anche se due musicisti su tre sono statunitensi)—Ghost Horse è un sestetto che della formazione d'origine mantiene lo spirito iconoclasta e di sperimentazione, ma anche i ritmi contemporanei e la pluralità stilistica. Accanto ai tre che ne costituiscono il nucleo, l'organico comprende Filippo Vignato al trombone, Glauco Benedetti alla tuba e Gabrio Baldacci alla chitarra baritono, i quali aggiungono una varietà timbrica che riduce significativamente l'impiego dell'elettronica.

La formazione, che ha ormai un paio d'anni di vita, è stata messa a punto in questo lasso di tempo attraverso vari tour e alcune residenze (Novara Jazz, Correggio Jazz) . Avevamo avuto occasione di ascoltarli due volte lo scorso anno, a gennaio, a pochi mesi dal loro esordio, e a ottobre (clicca qui per leggere la recensione del concerto): specie nella seconda occasione, quando già aveva registrato questo Trojan, la formazione ci aveva fortemente colpiti, e il disco non fa che confermare quell'impressione.

Il lavoro consta di otto brani, firmati ora da questo, ora da quel "membro storico"; la musica gira attorno al lavoro ritmico di Tamborrino e Rehmer, il primo quasi sempre piuttosto aggressivo, sebbene non monocorde, il secondo—che lavora al solo basso elettrico—spesso dedito a ostinati ipnotici; a loro si aggiunge occasionalmente la tuba di Benedetti, che tuttavia si divide tra lavoro ritmico e interazione con gli altri due fiati. Questi ultimi, vale a dire le ance di Kinzelman e il trombone di Vignato, costituiscono una front line atipica: sono loro a disegnare le linee, ma—essendo le strutture sempre mobili e zigzaganti—gli spazi per gli assoli sono relativamente limitati e i due lasciano giustamente spazio non solo agli interventi di Baldacci—prova maiuscola la sua—e Benedetti, ma anche alla ritmica, che si fa sempre sentire e prende spesso e volentieri la scena.

I brani presentano spesso momenti dinamicamente piuttosto sostenuti, a cominciare dal primo (di Kinzelman), che intitola l'album e ne caratterizza bene lo stile, con una punta estrema in "Killing the Sword" (di Tamborrino), nel quale il rock entra a valanga e la batteria picchia costantemente senza risparmio, e un'altra nella conclusione dell'ultima traccia, "Pyre" (di Kinzelman), nel quale un minuto buono di ostinato su due note a tutto volume supporta il lavoro della batteria fino all'improvviso stop (un marchio di fabbrica "Horse"). Ma il rock e altri ritmi contemporanei sono presenti in filigrana quasi ovunque, anche se in brani come "Five Civilized Tribes" (di Tamborrino)—caratterizzato da crescendo su ostinati—e in "Hidraulic Empire" (di Kinzelman) l'intensità dinamica è sufficientemente controllata da permettere di apprezzare pienamente il lavoro di cesello delle diverse voci e le sfumature dei fiati, aspetti essenziali della cifra artistica del gruppo. Lo stesso avviene nel bellissimo "Il Bisonte" (di Rehmer) e in "Forest for the Trees" (di Kinzelman), i quali oltre che meno spinti dinamicamente sono anche su tempi più lenti.

Lavoro di altissima qualità e formazione che si candida a essere tra le punte di diamante del jazz italiano nei prossimi anni.

Album della settimana.

Track Listing

Trojan; Il Bisonte; Five Civilized Tribes; Hydraulic Empire; Dancing Rabbit; Forest for the Trees; Killing the Sword; Pyre.

Personnel

Dan Kinzelman: tenor saxophone, bass clarinet; Filippo Vignato: trombone; Glauco Benedetti: tuba, euphonium; Gabrio Baldacci: baritone guitar; Joe Rehmer: electric bass; Stefano Tamborrino: drums.

Album information

Title: Trojan | Year Released: 2019 | Record Label: Auand Records

Post a comment about this album

Watch

Tags

Shop Amazon

More

Read The Rise Up
The Rise Up
Mehmet Ali Sanlikol
Read New York Moment
New York Moment
JC Hopkins Biggish Band
Read Pollinator
Pollinator
Matt Ulery
Read Hug!
Hug!
Matt Wilson Quartet
Read Touch & Go
Touch & Go
Susan Tobocman
Read The Ilkley Suite
The Ilkley Suite
Jamil Sheriff
Read Moving Through Worlds
Moving Through Worlds
Fiona Joy Hawkins

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.