All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

0

Steven Lugerner: These Are the Words/Narratives

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Steven Lugerner è un multi-strumentista (suona dall'oboe a vari tipi di sassofono, dal corno francese ai clarinetti e ai flauti) nato e cresciuto nella Bay Area e recentemente trasferitosi a New York. Per lo splendido esordio da leader ha pensato bene a un doppio album, registrando il primo CD presso i Fantasy Studios di Berkeley, California, ed il secondo nei prestigiosi Systems Two di Brooklyn, New York. Un'ideale ponte musicale tra le due coste degli States e soprattutto un incrocio, un interscambio tra le fonti d'ispirazione del nostro musicista.

In These Are the Words, la prima registrazione, Lugerner è accompagnato da tre fuoriclasse come Matt Wilson, Darren Johnston e Myra Melford. Lo spunto arriva dalla Torah, i primi cinque libri della Bibbia Ebraica e dalla intricata, affascinante relazione esistente tra lettere e numeri, così che intere porzioni di testo possano essere tradotte in successioni numeriche. La musica che il quartetto produce è diretta conseguenza di questo metodo con rigide corrispondenze che determinano figure melodiche, cambi di tonalità, particolari armonizzazioni, spunti improvvisativi.

Il risultato è un flusso sonoro sorprendente, dove apparentemente poco accade, una sorta di musica da camera contemporanea che assume le sembianze di un salmo minimalista giocato su impercettibili movimenti, su geometriche architetture dagli oscuri significati. Ma l'austerità di questo pensiero musicale disvela poco a poco ricchezze impensabili, grazie alla sensibilità e alla forza creativa dei quattro musicisti in grado di richiamare, in economia di note, echi sinfonici, squarci free e una miriade di variegate sollecitazioni.

Narratives, il secondo CD, vede all'opera un settetto che parla deciso e senza tentennamenti l'idioma jazzistico. Il senso narrativo è spiccato, lo swing serpeggia tra le righe anche se il clima complessivo della registrazione è piuttosto compassato con un andamento che richiama alcune situazioni presenti in These Are the Words. Vi è una grande attenzione agli arrangiamenti, essenziali e minimalisti, nei quali il leader ha l'opportunità di farsi conoscere anche come solista ispirato in special modo al sax contralto, pur rimanendo, Narratives, un'opera assolutamente corale.

Debutto assai interessante di un musicista da tener d'occhio.

Track Listing: CD 1: These Are the Words: 01. In the Beginning; 02. These Are the Names; 03. And He Called; 04. In the Wilderness; 05. These Are the Words; 06. Sustenance; 07. The Evening Episode. Tutte le composizioni sono di Steven Lugerner. CD 2: Narratives: 01. Flux Capacitor (A.Mendonca); 02. Simplicity; 03. Here; Now There; 04. Zavat; 05. At Your Feet, Frankincense (A.Spagnolo); 06. Alondra, 07. French Windows; 08. Toy Balloons (A.Mendonca). Tutte le composizioni sono di Steven Lugerner tranne quelle indicate.

Personnel: CD 1: Steven Lugerner (clarinetto, clarinetto basso, flauto, sax soprano, sax alto, oboe, corno inglese); Darren Johnston (tromba, flicorno); Myra Melford (piano); Matt Wilson (batteria). CD 2: Steven Lugerner (clarinetto, clarinetto basso, flauto, sax soprano, sax alto, oboe, corno inglese); Lucas Pino (sax tenore, flauto); Itamar Borochov (tromba, flicorno); Angelo Spagnolo (chitarra); Glenn Zaleski(piano); Ross Gallagher (basso); Michael W. Davis (batteria).

Title: These Are the Words/Narratives | Year Released: 2011 | Record Label: Point of Departure, WMPG-FM

About Steven Lugerner
Articles | Calendar | Discography | Photos | More...

Tags

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related

Read The Real Blue
The Real Blue
By Jack Bowers
Read City Abstract
City Abstract
By Dan Bilawsky
Read Spectrum
Spectrum
By Mike Jurkovic
Read Munich 2016
Munich 2016
By Karl Ackermann