0

Francesco Forges, Gianni Lenoci: Never

Alberto Bazzurro By

Sign in to view read count
Attorno a testi degli autori che abbiamo ritenuto di indicare accanto ai rispettivi titoli (dove non c'è scritto "testo" s'intende che l'autore è quello della musica, o del brano globale, se estraneo alla diade dei firmatari del CD), nel 2012 Francesco Forges e Gianni Lenoci hanno costruito, componendo e/o improvvisando, questo singolare lavoro, stampato fra l'altro in soli cento esemplari curati uno a uno dalla cooperativa serigrafica L'Encrage di Caën.

Il risultato, come non di rado accade quando si guadano i fondali paludosi del jazz & poetry (qui, in realtà, Forges canta, anche, in inglese, trascorrendo per esempio dal pop song molto British di "Never" alle movenze da crooner di "Goodbye," fino alla colloquialità, o quasi, sfoggiata nel brano di Ornette, in origine presente in Science Fiction con la voce di Asha Puthli), non è sempre perfettamente a fuoco, prevalendo troppo scopertamente l'elemento detto (o comunque vocale) su quello suonato. Non è un caso che l'episodio migliore finisca per essere il conclusivo "Il neige sur Lhasa," dedicato alla troppo presto scomparsa Lhasa de Sela, che evidentemente molti non hanno dimenticato, dove Forges concentra le proprie attenzioni sul flauto.

Il resto non trasmette, in tutta onestà, particolari fremiti, se non episodicamente, con l'impressione complessiva di un Lenoci alquanto penalizzato dal contesto (solo di rado il pianista dà l'impressione di esprimersi secondo quelle che sono le peculiarità che gli conosciamo), per cui ne attendiamo nuove e più recenti prove per soppesarne l'attuale stato di salute creativa.

Track Listing: Never (testo Claire Barliant); Ali dagli occhi azzurri (testo P.P. Pasolini); Goodbye (G. Jenkins); Di là dal ponte della ferrovia (testo E. Pagliarani); All My Life (O. Coleman); Segnali bagnano di luce le pianure (testo Roberto Roversi); Il neige sur Lhasa.

Personnel: Francesco Forges: voice, flute; Gianni Lenoci: piano.

Title: Never | Year Released: 2016 | Record Label: Petit Label


Tags

comments powered by Disqus

More Articles

Read Estonian Suite: Live In Tallinn CD/LP/Track Review Estonian Suite: Live In Tallinn
by Bruce Lindsay
Published: November 18, 2017
Read Queen City Blues CD/LP/Track Review Queen City Blues
by Mike Jurkovic
Published: November 18, 2017
Read Latin Lover CD/LP/Track Review Latin Lover
by Rob Rosenblum
Published: November 18, 2017
Read Reclamation CD/LP/Track Review Reclamation
by Glenn Astarita
Published: November 18, 2017
Read The Princess CD/LP/Track Review The Princess
by Mark Corroto
Published: November 18, 2017
Read Provenance CD/LP/Track Review Provenance
by Karl Ackermann
Published: November 17, 2017
Read "Alto Manhattan" CD/LP/Track Review Alto Manhattan
by Mark Sullivan
Published: December 18, 2016
Read "Automatic For The People - 25th Anniversary Edition" CD/LP/Track Review Automatic For The People - 25th Anniversary Edition
by Doug Collette
Published: November 12, 2017
Read "Clockwise / The Music of Cedar Walton" CD/LP/Track Review Clockwise / The Music of Cedar Walton
by Jack Bowers
Published: March 11, 2017
Read "Blue Skylight" CD/LP/Track Review Blue Skylight
by Jack Bowers
Published: March 12, 2017
Read "Music From An Imaginary Land" CD/LP/Track Review Music From An Imaginary Land
by Karl Ackermann
Published: June 14, 2017
Read "It's Always 9.30 In Zog" CD/LP/Track Review It's Always 9.30 In Zog
by Roger Farbey
Published: August 11, 2017

Join the staff. Writers Wanted!

Develop a column, write album reviews, cover live shows, or conduct interviews.

Please support out sponsor