All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

Enten Eller: Minótauros

Alberto Bazzurro By

Sign in to view read count
Enten Eller: Minótauros
Ripreso all'ultima edizione dell'Open Jazz Festival di Ivrea (per l'esattezza il 17 marzo, ovviamente 2018), questo Minótauros, titolo ancora una volta proveniente dalla mitologia greca, come spesso accade quando c'è di mezzo Massimo Barbiero (quindi anche per Odwalla), ci consegna i riflessi, per forza di cose parziali, di un concerto assai singolare in cui i quattro di Enten Eller suonano in una stanza del Museo Garda, mentre in altrettante stanze danzano, uno per ciascuna, Tommaso Serratore, Roberta Tirassa, Sara Peters e Giulia Ceolin, senza alcun tipo di collegamento visivo, e invece ciascuno/a relazionandosi a un unico strumentista.

Ovviamente tutto questo intersecarsi di "corrispondenze" non può esserci restituito dall'odierno CD, che va quindi valutato e raccontato per quanto ci offre sotto il profilo squisitamente sonoro, quindi musicale. Sopravvive peraltro una trama, specifica, che vede ciascuno strumento (nell'ordine chitarra, percussioni, tromba e contrabbasso) prodursi dapprima in un monologo (i quattro interludi), per poi esser raggiunto dagli altri tre in un pezzo compiuto (nel senso di predefinito, almeno nelle geometrie essenziali, laddove i quattro monologhi sono palesemente altrettante improvvisazioni cotte e servite sul momento).

Il lavoro globale si fonda parecchio—com'è ovvio e fisiologico che sia—sulla lunghissima consuetudine dei quattro musicisti a suonare assieme. Prevale una solidità strutturale che di rado si rompe—proprio come equilibrio—in favore di questo o quel singolo elemento, ciò fino all'epilogo per più versi liberatorio (anche per la bellezza, e cantabilità, di una linea melodica del resto prevedibilmente familiare a molti degli astanti) di "Per Emanuela," tema storico di Barbiero che si perpetua periodicamente nell'agire sia di Enten Eller che di Odwalla.

Il ritorno a casa dopo una nuova partenza. Che non sarà del resto l'ultima.

Track Listing

Interludio 1 (Teseo – Ragione); Teseo; Interludio 2 (Minotauro – Follia); Roby (Barbiero); Interludio 3 (Minosse – Potere); Funkytauros; Interludio 4 (Arianna – Sentimento); Arianna; Per Emanuela.

Personnel

Alberto Mandarini: trumpet, fliugelhrn, live sampling, effects; Maurizio Brunod: electric guitar, live sampling, effects; Giovanni Maier: double bass; Massimo Barbiero: drums, percussion.

Album information

Title: Minótauros | Year Released: 2018 | Record Label: Self Produced

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Waterwheel
Daniel Thatcher
New Leaves
Dan Rose, Claudine Francois
Astonishments
Steve Swell
A Swingin' Sesame Street Celebration
Jazz at Lincoln Center Orchestra with Wynton...

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.