All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

Dear All About Jazz Readers,

If you're familiar with All About Jazz, you know that we've dedicated over two decades to supporting jazz as an art form, and more importantly, the creative musicians who make it. Our enduring commitment has made All About Jazz one of the most culturally important websites of its kind in the world reaching hundreds of thousands of readers every month. However, to expand our offerings and develop new means to foster jazz discovery we need your help.

You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky Google ads PLUS deliver exclusive content and provide access to future articles for a full year! This combination will not only improve your AAJ experience, it will allow us to continue to rigorously build on the great work we first started in 1995. Read on to view our project ideas...

0

Metallic Taste of Blood: Metallic Taste of Blood

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Questo quartetto guidato dal chitarrista Eraldo Bernocchi (già collaboratore di Bill Laswell e altri) conta sulle tastiere e sull'energia imperterrita, condita di ironia, di Jamie Saft, il ragazzo prodigio della scena downtown newyorkese, per scatenare un'eruzione di lava bollente che giunge inaspettata sulla scena ambient prog internazionale.

Sono con loro Colin Edwin al basso elettrico (noto per il suo lavoro coi Porcupine Tree sin dal 1993) e il bravo batterista ungherese Balazs Pandi che da alcuni anni collabora con la band noise giapponese Merzbow. Insieme questi quattro musicisti dimostrano da subito grande affiatamento e coesione, con Jamie Saft impegnato spesso come una sorta di guastatore, abile a mettere in discussione con le sue linee curiosamente classicheggianti lo scorrimento in area ambient, progressive, post-jazz che la musica del quartetto è portata a perseguire.

La musica si struttura su più livelli, con la componente ritmica sempre centrale e propulsiva, ben ancorata al basso pulsante di Edwin e alla batteria cruda di Pandi. I layer della chitarra di Bernocchi sono sottili e pervasivi, capaci di scivolare via nell'aria senza però lasciare un vuoto da colmare. Come si diceva, le tastiere di Saft sono spesso le responsabili dei cambiamenti climatici di una musica che senza il loro apporto rischierebbe di diventare troppo ambient. In questo modo, invece, c'è un superamento dei generi e si viene a creare una sorta di nicchia che incuriosisce assai. Una soluzione nuova e intelligente che potrebbe portare sviluppi anche attraverso l'apporto produttivo di altre band.

Track Listing: 01. Sectile; 02. Schizopolis; 03. Glass Chewer; 04. BiPolar; 05. Maladaptive; 06. King Cockroach; 07. Crystals And Wounds; 08. Fist Full Of Flies; 09. Twitch; 10 Transverse.

Personnel: Eraldo Bernocchi (chitarra); Jamie Scott (tastiere, pianoforte); Colin Edwin (basso); Balazs Pandi (batteria).

Title: Metallic Taste of Blood | Year Released: 2012 | Record Label: Til Midnight

Tags

comments powered by Disqus

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related Articles

Read Nexus Album Reviews
Nexus
By Jakob Baekgaard
May 23, 2019
Read The Second Coming Album Reviews
The Second Coming
By Daniel Barbiero
May 23, 2019
Read Luminária Album Reviews
Luminária
By John Sharpe
May 23, 2019
Read Jazz Band/Rock Band/Dance Band Album Reviews
Jazz Band/Rock Band/Dance Band
By Jerome Wilson
May 23, 2019
Read When Will The Blues Leave Album Reviews
When Will The Blues Leave
By Karl Ackermann
May 22, 2019
Read Infinite Itinerant Album Reviews
Infinite Itinerant
By Geno Thackara
May 22, 2019
Read Pulcino Album Reviews
Pulcino
By Nicholas F. Mondello
May 22, 2019