All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

0

José James: Love In A Time Of Madness

Angelo Leonardi By

Sign in to view read count
Chi conosce José James a partire dal recente disco dedicato a Billie Holiday (Yesterday I Had the Blues , Blue Note, 2015) rimarrà sorpreso da quest'incisione, quarta per la Blue Note su un totale di sette album. Love in a Time of Madness consta di 12 brani incisi tra Los Angeles e New York, e prodotti principalmente da Antario Holmes, operante nell'area di confine tra soul, rap ed elettronica.

Il lavoro è profondamente intriso di quell'estetica ma non è una novità. Le sue atmosfere ricordano infatti Blackmagic, il secondo CD del cantante, inciso a Londra nel 2010 e prodotto dal famoso Gilles Peterson.
Come ha dichiarato recentemente a Down Beat, José James non vuole essere condiderato un jazz singer: "Voglio provare qualcosa di nuovo. È una sorta di percezione. Il jazz è stato marchiato così profondamente come una cosa del passato che è praticamente impossibile per la gente pensare al jazz senza pensare al passato. Quello che voglio fare come José James—in veste di cantante, produttore e autore—è impossibile farlo sotto l'etichetta jazz."

Coerente con la foto di copertina che lo raffigura come un esponente della Trap Music, James esplora l'universo delle relazioni d'amore in questo "tempo di follia." Prima di entrare nei particolari dei brani (tutti originali e scritti a più mani con Holmes e altri) va evidenziato l'ampio peso dato ai testi, espressi in un intimo canto colloquiale, molto diverso dall'incedere infuocato dei rappers. Siamo in un ambito che lega pop-soul elettronico con basi ritmiche dance, funk storico di Minneapolis e non c'è posto per ciò che abitualmente consideriamo jazz.

Tra i brani più rappresentativi del disco abbiamo il variopinto "Remember Our Love," destinato a diventare un hit; intime soul-ballad come "To Be with You" e "I'm Yours" (con Oleta Adams) o momenti retro come "Ladies Man," intriso di disco-funk anni settanta. Le cose più interessanti vengono dal connubio tra livide ambientazioni sintetizzate e la calda voce baritonale di James (che declama testi anche crudi: credo sia la prima volta che un disco Blue Note abbia l'avviso "Parental Advisory -Explicit Content"). Accade soprattutto in "Closer," brano molto vicino a certe sperimentazioni di Robert Glasper.
Un lavoro sicuramente riuscito, tra i migliori del R&B contemporaneo.

Track Listing: Always There; What Good Is Love; Let It Fall; Last Night; Remember Our Love; Live Your Fantasy; Ladies Man; To Be with You; You Know I Know; Breakthrough; Closer; I'm Yours.

Personnel: José James: voce; Antario Holmes: tastiere, chitarra, sintetizzatore, batteria; Scott Jacoby: tastiere, sintetizzatore; Ian Bakerman: chitarra; Chris Bruce: chitarra; Philip Lassiter: tromba; Brandyn Phillips: tromba; Chris Johnson: trombone; Danny Janklow: sax (tenore); Paul Cerra: sax (baritono); Solomon Dorsey: basso, voce; Mali Music: batteria, percussioni, tastiere, voce; Nate Smith: batteria; Oleta Adams: voce; Zack Wilson, Gisella Hilliman: voci aggiunte.

Title: Love In A Time Of Madness | Year Released: 2017 | Record Label: Blue Note Records

About José James
Articles | Calendar | Discography | Photos | More...

Tags

Watch

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related

Read A Throw Of Dice
A Throw Of Dice
By Dan McClenaghan
Read Roma
Roma
By Mike Jurkovic
Read e-motion
e-motion
By Nicholas F. Mondello
Read The Real Blue
The Real Blue
By Jack Bowers
Read City Abstract
City Abstract
By Dan Bilawsky
Read Spectrum
Spectrum
By Mike Jurkovic
Read Munich 2016
Munich 2016
By Karl Ackermann
Read Sounds of 3 Edition 2
Sounds of 3 Edition 2
By Geno Thackara