All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

0

Pete Robbins Transatlantic Quartet: Live in Basel

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Pete Robbins Transatlantic Quartet: Live in Basel
Pete Robbins, sassofonista e compositore di Brooklyn, non trova ancora alcun riscontro in Italia, a dispetto delle numerose tournèe europee effettuate. Leader di differenti formazioni, in grado di proporre sguardi antitetici al jazz odierno, Robbins con il Transatlantic Quartet sviscera una musica carica di ricchezza armonica, ritmicamente leggera e tonica, brillante per qualità solistica, bene espressa in questa registrazione dal vivo a Basilea. La sensazione è quella di una potenzialità molto larga, focalizzata però in soluzioni timbricamente adatte per l'organico.

"Eliotsong" sembra riferirsi con gusto alla lingua sonora di Canterbury: accordi stratificati, liquidi, melodie raffinate, un drumming in battere ma frastagliato e stimolante. Il sound vocalizzante di Robbins serve un fraseggio di una sicurezza tecnica ammaliante, ricordando un po' Dave Binney. "There There" prende spunto da un concetto di John Cage ma la musica non c'entra: è invece il primo saggio sulla "ballad," pienamente riuscito, replicato in seguito da "The Quiet Space Left Behind".

La nettezza di scrittura ed esecuzione si conferma anche nelle composizioni dai temi più angolari e dalla ritmica più mossa ("Inkhead," "Hoi Polloi"), in cui si affaccia l'ombra di Steve Coleman.

Ma l'originalità di Robbins sta tutta nella conduzione del gruppo, perfettamente equilibrata, con spazi generosi lasciati alle voci solistiche, sempre comunque al servizio del disegno d'insieme. Il danese Mikkel Ploug è chitarrista squisito, l'irlandese Simon Jermyn disegna le intelaiature ritmiche al basso elettrico intrecciando gusto intimista e sortite improvvise; il canadese Kevin Brow è batterista vivace, creativo, mentre il leader al sax alto racconta storie sempre fresche, avvincenti.

Un jazz fragrante, lontano da toni drammatici, ma di una fattura ammirevole.

Track Listing

Eliotsong; There There; Inkhead; The Quiet Space Left Behind; Hoi Polloi; Introductions; Hope Tober.

Personnel

Pete Robbins: alto saxophone; Mikkel Ploug: guitar; Simon Jermyn: electric bass; Kevin Brow: drums.

Album information

Title: Live In Basel | Year Released: 2012 | Record Label: Hate Laugh Music

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Read Data Lords
Data Lords
Maria Schneider Orchestra
Read Sleepy Town
Sleepy Town
Jamie Pregnell
Read Momento
Momento
Dave Milligan
Read Peace
Peace
Spirit Fingers
Read Warmer Than Blood
Warmer Than Blood
Chris Montague
Read Off Brand
Off Brand
Collage Project
Read Expanding Light
Expanding Light
Whit Dickey Trio
Read Iron Starlet
Iron Starlet
Connie Han

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.