All About Jazz

Home » Articoli » Multiple Reviews

0

Live at SMK / Bach Goldberg Variations

Neri Pollastri By

Sign in to view read count
I due CD in esame, entrambi del 2014, vedono protagonista il pianista danese Carsten Dahl e, sebbene piuttosto diversi tra loro, sono accomunati da un approccio libero da vincoli e mirato a promuovere una musica personale e innovativa.

Stefan Pasborg -Carsten Dahl
Live at SMK
ILK Music
2014
Valutazione: * * * ½

Il primo è registrato dal vivo l'8 luglio 2012 presso lo Statens Museum for Kunst di Copenhagen e vede il pianista assieme al connazionale Stefan Pasborg alle percussioni. In programma quattro improvvisazioni (le quattro "Part") e tre composizioni di Dahl, oltre a "Blame It on My Youth" eseguito come bis, che esce anche stilisticamente dal resto del lavoro.

Nelle improvvisazioni i due si muovono con una considerevole libertà, senza peraltro diventare mai criptici, alternando stralci di melodie e rumori, dialoghi ed assoli, dando vita a una musica interessante e godibile. Qua e là -e maggiormente nelle composizioni a sua firma -il pianista pare incedere con troppa frequenza in stilemi noti, rimandanti a Keith Jarrett, che ne limitano l'originalità. Cosa che non avviene in "Nariman's Mood," bel brano che si muove con libertà attorno ad atmosfere mediorientali.

Carsten Dahl
Bach Goldberg Variations
Tiger Music
2014
Valutazione: * *

Il secondo CD è piuttosto curioso: si tratta infatti dell'esecuzione delle Variazioni Goldberg di Johann Sebastian Bach su un piano preparato collegando le corde a un rullante con dei fili di metallo. La registrazione del lavoro è durata molti anni e Dahl si è avvalso della collaborazione dell'amico produttore e ingegnere del suono Jesper Kaev Gliemann.

Nelle intenzioni di Dahl l'uso del piano preparato avrebbe dovuto permettere un'esecuzione personale, innovativa e "moderna" dell'opera di Bach, liberando il pianista dai vincoli culturali del rispetto delle forme, annullando il temperamento dello strumento così da suonare anche microtoni e infine "fare a pezzi i nervi dell'ascoltatore e tenerlo sveglio."

Purtroppo, però, la cosa che più risalta è proprio ciò che "fa a pezzi i nervi," cioè il fatto che le note basse del piano sono costantemente "disturbate" da un sordo rumore metallico: un artificio che, se usato con parsimonia, potrebbe avere valenza espressiva ma che qui, presente in tutta l'esecuzione, fa invece pensare più a un problema tecnico dell'impianto acustico che a una scelta artistica. Cosicché rimanere "svegli" fino alla fine del trentadue tracce (due arie e trenta variazioni, come previsto da Bach) è impresa un po' ardua...

Elenco dei brani:

Live at SMK: Part 1; Nariman's Mood; Part 2; Part 3; Sing Sing Loud; Part 4; Psyko Calypso; Blame It on My Youth.

Bach Goldberg Variations: Aria; 30 Variazioni; Aria da Capo.

Musicisti:

Live at SMK: Carsten Dahl: pianoforte; Stefan Pasborg: batteria, percussioni.

Bach Goldberg Variations: Carsten Dahl: pianoforte preparato.
About Carsten Dahl
Articles | Calendar | Discography | Photos | More...

Tags

Watch

Jazz Near Copenhagen
Events Guide | Venue Guide | Get App | More...

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related