All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

0

East Drive: Folksongs 2

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
East Drive: Folksongs 2
Dalla "grande Germania" arrivano di tanto in tanto band e dischi di assoluto valore che spesso spiazzano critica e pubblico, di norma poco avvezzi a positive sorprese musicali provenienti da quelle latitudini... "di tanto in tanto," però.

Questo Folksongs 2 non è purtroppo uno dei casi. Formato in nome di questo East Drive, trio che già dal primo lavoro datato 2011 volge la propria ricerca all'est, il significato e la matrice del nuovo lavoro sono abbastanza facilmente rintracciabili in quella sorta di melassa informe che fa riferimento alla world music senza etichetta.

Vaghi profumi di jazz-rock sparsi qui e là, linee melodiche e armoniche ordinate canonicamente, riferimenti all'Est tout-court (e quindi Balcani, Russie, Indie e tutti gli est-europei che volete) e pallidi arcobaleni vari caricati alla rinfusa: tutto qui. Band che sa suonare abbastanza bene ma che in testa ha cose talmente scontate da rasentare l'imbarazzo.

Le poche parole di presentazione recuperate dal foglio illustrativo che accompagna l'uscita del lavoro, parlano di "energia, gioia di vivere, substrati europei, dialoghi spirituali, ritmi e melodie, giochi virtuosi e spontaneità". Chiedo scusa a tutti ma non sono riuscito a trovare il benché minimo accenno a tali aggettivazioni nella noiosissima ora di ascolto di questo materiale che, fra accenni fusion messi insieme alla "vai con Dio" e tanghi/polka da balera di dubbio gusto, danno sinceramente da pensare che questo straordinario "Wunder Trio" con tanto di ospiti, abbia, questa volta, sbagliato in pieno il colpo. Indietro anni luce, la scelta del trio è ciò - almeno jazzisticamente parlando - che di più sbagliato è oggi dato da rintracciare nella modern music.

Vuoto anche da quel punto "paesaggistico" che forse il trio avrebbe voluto donare al disco e (dispiace ripetersi) scontato sino all'incredibile, la sensazione che rimane è quella di tre amici (un polacco/russo, un ucraino e un serbo-tedesco), discreti musicanti che hanno tentato un'operazione di "crossover," cercando improbabili abbattimenti di barriere in virtù di un nuovo "spin" che non può certamente scaturire da una scelta di repertorio così immensamente banale. Quello che resta alla fine è una sensazione di musichetta da repertorio di fine seminario, ove ognuno dei protagonisti mette a disposizione gli insegnamenti della maestra.

Good grief, avrebbe sentenziato Charlie Brown. Ma qui, purtroppo, manca anche l'ironia.

Track Listing

1. Bulgar - 7:12; 2. Doma - 3:54; 3. Kolybel'naya - 7:56; 4. Feines Süppchen - 7:27; 5. Tangolivia - 7:05; 6. Seelenverwandtschaft - 5:44; 7. Ratka Mitrovica - 3:55; 8. Sam - 6:22.

Personnel

Vitaliy Zolotov - chitarre; Philipp Bardenberg - contrabbasso; Bodek Janke - batteria e percussioni; Olivia Trummer - pianoforte, melodica; Tamara Lukasheva - canto.

Album information

Title: Folksongs 2 | Year Released: 2013 | Record Label: Trios Enoteca

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Read The Rise Up
The Rise Up
Mehmet Ali Sanlikol
Read New York Moment
New York Moment
JC Hopkins Biggish Band
Read Pollinator
Pollinator
Matt Ulery
Read Hug!
Hug!
Matt Wilson Quartet
Read Touch & Go
Touch & Go
Susan Tobocman
Read The Ilkley Suite
The Ilkley Suite
Jamil Sheriff
Read Moving Through Worlds
Moving Through Worlds
Fiona Joy Hawkins

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.