All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

Mads Vinding Trio: Bubbles and Ballads

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Mads Vinding Trio: Bubbles and Ballads
È da decenni che in Scandinavia operano musicisti originali, che hanno dato al jazz europeo un'impronta personale e che si è ormai allontanata dai modelli di riferimento statunitensi.

Dalla Danimarca arriva questa interessante registrazione guidata dal contrabbassista Mads Winding, con il connazionale Morten Lund alla batteria ed il pianista svedese Jacob Karlzon, un trio che si dedica agli standards prendendo tuttavia strade personali, scoprendo che c'è ancora molto di originale da tirarne fuori anche dopo le interpretazioni dei vari Keith Jarrett e Brad Mehldau. I tre sono musicisti esperti, che hanno lavorato con tanti americani di passaggio in Europa e che hanno idee ben chiare da realizzare. Lo fanno con perizia, in un album ben prodotto.

Hanno scelto due brani di Wayne Shorter, per mostrare che il jazz modale ha sempre qualcosa di originale da offrire. L'album parte lento, una nebbia di suoni da cui emergono efficacemente le note di "Nefertiti". Oltre ad altri brani famosi come "Misty" o "On Green Dolphin Street" troviamo due originali del pianista e "Flat Blues" del leader, un'esecuzione travolgente. Si amalganano bene nel contesto complessivo, in un architettura ben precisa che, a ben vedere, rifiuta la filosofia dell'"anything goes". In ognuna di queste esecuzioni i tre hanno un modo molto personale di costruire le esecuzioni, alternando momenti misteriosi ad altri elegiaci, immettendovi uno swing che offre un sapore in più all'esecuzione, senza renderlo veramente parte del loro mondo espressivo.

Ci si muove chiaramente in aree europee ma si nota subito che i tre proseguono per proprie coordinate, senza alcun timoniere esterno a dirigerli. L'energia di questo trio paritetico si manifesta poco a poco in una musica che in qualche modo si coagula tramite un moto centripeto che alla fine acquista una forma ben definita.

Track Listing

1. Nefertiti (Wayne Shorter) - 5:30; 2 You Don't Know What Love Is (De Paul/Reyes); 3. All the Things You Are (Jerome Kern) - 4:42; 4. The Summer Knows (Michel Legrand) - 4:22; 5. Bubbles (Jacob Karlzon) - 4:09; 6. Footprints (Wayne Shorter) - 6.30; 7. Misty (Erroll Garner) - 6:17; 8. Flat Blues (Mads Vinding) - 3:56; 9. Oesterball (Jacob Karlzon) - 5:47; 10. Yesterdays (Jerome Kern) - 5:55; On Green Dolphin Street (Kaper Washington) - 4:26.

Personnel

Mads Vinding (contrabbasso); Jacob Karlzon (piano); Morten Lund (batteria).

Album information

Title: Bubbles and Ballads | Year Released: 2008 | Record Label: Phone Plus Incredible Jazz Jam

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

A Conversation
Tim Hagans-NDR Big Band
Die Unwucht
Christopher Kunz & Florian Fischer
In Space
The Luvmenauts
Afrika Love
Alchemy Sound Project
Sunday At De Ruimte
Marta Warelis / Frank Rosaly / Aaron Lumley /...
Westward Bound!
Harold Land

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.