All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

Alban Darche Trio + 1: Brut ou Demi-sec?

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Alban Darche Trio + 1: Brut ou Demi-sec?
Alban Darche è senza dubbio uno dei musicisti più interessanti della scena musicale francese. Capace di dirigere con la stessa forza e coerenza espressiva una piccola formazione come l'Alban Darche Trio ed una big band di quindici elementi come il Gros Cube. La sua musica porta sempre con sé un senso di leggerezza, di movimento. Non tanto di danza, quanto di passeggiata. Un sereno ma determinato vagare in cerca di nuove vie, di nuovi orizzonti sonori.

In questo album troviamo Darche alla testa (sarebbe meglio dire in compagnia) del suo trio, cui si aggiunge in numerosi brani la chitarra di Alexis Thérain, e conferma le qualità che gli conoscevamo. La musica si snoda lungo un percorso consapevole dei linguaggi jazzistici (e dei grandi storici sax-trio come quello di Sonny Rollins o di Joe Henderson), ma che si muove poi verso una direzione più genuinamente fruibile. Come ci ha confessato lo stesso Darche, la sua è una ricerca verso "una nuova forma di musica ricca e popolare, libera come ha saputo esserlo il jazz, ma da cui sia bandita la prolissità." Ricerca ambiziosa, che Darche persegue con esiti molto favorevoli.

La musica di Brut ou Demi-Sec è melodica, cantabile. Vive del fitto e (per una volta!) autentico dialogo paritetico tra gli strumenti del trio. Il contrabbasso abbandona spesso il ruolo ritmico e si propone come contrappunto melodico nei confronti del sax. La batteria alterna poliritmie a coloriture di impronta più percussionistica. Nei brani in cui interviene la chitarra di Thérain i ruoli tornano ad essere più tradizionali (ma il contrabbasso non dismette per questo la propria funzione melodica). Allora si punta - se possibile ancora più decisamente - verso orizzonti popolari. Popolari nell'accezione di Darche, naturalmente. Nulla a che vedere con l'etno-folk.

Musica che cattura sin dal primo ascolto, dedicata a chi ama il jazz ma rifugge i déjà vu.

Track Listing

01. Montréal; 02. Le professeur roulin pète un boulon; B.e.p.; 03. Un olivier dans la maison; 04. La fée talmudique se repose; 05. Golf inanimé; Where is love (Linoel Bart); 06. T.b.b.m.; pluviôse; 07. Triangle du douboto; 08. Björk; 09. Las lagrimas de me amor (Geoffroy Tamisier). Tutte le composizioni sono di Alban Darche, tranne dove indicato altrimenti.

Personnel

Emmanuel Birault (batteria); Frédéric Chiffoleau (contrabbasso); Alban Darche (sax tenore); Alexis Thérain (chitarra acustica).

Album information

Title: Brut ou Demi-sec? | Year Released: 2009 | Record Label: Yolk Records

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Anthropic Neglect
José Lencastre / Jorge Nuno / Felipe Zenícola /...

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.