Home » Jazz Articles » Lorenzo Feliciati

Jazz Articles about Lorenzo Feliciati

6
Radio & Podcasts

John Patitucci, Tony Williams And New Releases

Read "John Patitucci, Tony Williams And New Releases" reviewed by Len Davis


Old favourites from John Patitucci, Lonnie Plaxico and Tony Williams, new releases from The Resonance project, Erik Escobar and Lorenzo Feliciati from Eurachord. Playlist John Patitucci “Scophile" from Sketchbook (GRP) 00:00 Lonnie Plaxico “The Time" from Rhythm & Soul (Sirocco Music) 06:45 Tony Williams “China Town" from Wilderness (ARK 21l) 13:24 Uzeb “Slinky" from Live in Bracknell (Norac) 19:54 Claud Pauly “The Dipp" from Mind Meets Matter (Self Produced) 26:36 Neural Code “Cangaceiro Marroquino" from Neural Code (Tratore) ...

Album Review

Angelo Olivieri: Other Colors

Read "Other Colors" reviewed by Neri Pollastri


Non è purtroppo un musicista che sia facile ascoltare dal vivo per la penisola Angelo Olivieri, uno dei nostri migliori trombettisti e artista che non si adagia sui materiali facili o sulle forme espressive consolidate, come ben dimostra in questa sua eccellente ultima fatica. Ve lo troviamo alla testa di un quartetto “elettrico," composto dalla chitarra di Antonio Jasevoli, dal basso elettrico di Lorenzo Feliciati e dalla strepitosa batteria del veterano Bruce Ditmas, la cui estroversione di fa sentire per ...

Album Review

Lorenzo Feliciati, Michele Rabbia: Antikythera

Read "Antikythera" reviewed by Claudio Bonomi


Lorenzo Feliciati aggiunge un nuovo tassello alla sua prolifica avventura artistica che in passato l'ha visto in qualità di leader incrociare il proprio basso con nomi importanti della scena avant prog e jazz come Cuong Vu, Nils Petter Molvaer, Colin Edwin, Steve Jansen, Pat Mastellotto, Chad Wackerman, Roy Powell e molti altri. Alla fine del 2017 aveva dato alle stampe, sempre per i tipi della RareNoise Records, Elevator Man chiamando a raccolta un selezionato numero di musicisti impegnati ...

10
Album Review

Lorenzo Feliciati & Michele Rabbia: Antikythera

Read "Antikythera" reviewed by Don Phipps


Light, bouncy, funky, mysterious, cosmopolitan, chill, ambient—the music on Antikythera, an album by Lorenzo Feliciati and Michele Rabbia is all of these things. The album has an urban vibe, albeit a slow-motion one , with none of the jarring effects and noise that often accompany city living. Beyond handling the bass duties, Feliciati plays keyboards and electric guitar and adds dashes of samples and sounds. Rabbia handles the drums and adds his own electronics to the mix. And ...

2
Album Review

Lorenzo Feliciati: Koi

Read "Koi" reviewed by Claudio Bonomi


Lorenzo Feliciati colpisce ancora. L'ormai noto bassista, compositore e produttore cresciuto a Led Zeppelin e Jaco Pastorius arriva alla sua sesta prova discografica, dopo i due album con i Naked Truth (in compagnia di Pat Mastelotto e Roy Powell), il lavoro da solista Frequent Flyer, Beserk! insieme a Lorenzo Esposito Fornaciari e il convincente Twinscapes in combinazione con Colin Edwin. Qui Feliciati sperimenta una nuova tipologia di comunicazione musicale, quella del concept album. Koi narra infatti la vita ...

Album Review

Berserk!: Berserk!

Read "Berserk!" reviewed by AAJ Italy Staff


Di Lorenzo Feliciati non si può dire che bene. È un instancabile esploratore di nuove sonorità che ama dilettarsi con profitto nell'arte del crossover. Pensiamo ai Naked Truth, il suo progetto artistico forse più riuscito, super quartetto con due album all'attivo che si muove senza apparente fatica in un territorio musicale che confina con lo speed-trash metal dei Metallica, il prog dei King Crimson e l'universo elettrico di Miles Davis. Specialmente il loro primo album, Shizaru uscito nel 2011, aveva ...

Album Review

Naked Truth: Ouroboros

Read "Ouroboros" reviewed by AAJ Italy Staff


A poco più di un anno dall'uscita di Shizaru, i Naked Truth di Lorenzo Feliciati ritornano in pista. Questa volta insieme al bassista e compositore romano, oltre ai già sperimentati Pat Mastelotto alla batteria e Roy Powell alle tastiere, c'è l'ottimo Graham Haynes alla cornetta che rimpiazza il trombettista di origine vietnamite Cuong Vu. Dicevamo ottimo non per un improvviso eccesso di generosità, ma perchè se Ouroboros ha una marcia in più rispetto all'album di debutto il merito va quasi ...


Engage

Contest Giveaways
Enter our latest contest giveaway sponsored by JazzFest Gallery
Polls & Surveys
Vote for your favorite musicians and participate in our brief surveys.
Publisher's Desk
NOW PLAYING music stand contest winners announced!
Read on...

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and upcoming jazz events near you.