1

Michel Godard, Francesco D'Auria: Amor Sospeso

Neri Pollastri BY

Sign in to view read count
Michel Godard, Francesco D'Auria: Amor Sospeso
Lavoro molto personale e altamente suggestivo, questo CD vede all'opera il duo di Michel Godard e Francesco D’Auria, impegnati su un repertorio di musiche prevalentemente originali (su dodici tracce, sette sono i brani del francese, tre quelli dell'italiano) e sostanzialmente inclassificabili, come spesso accade alla musica del musicista francese, per il loro equilibrio tra musica antica e contemporanea, tra folk e jazz (e la conclusione viene persino dal repertorio di Edith Piaf).

Godard, noto soprattutto come tubista, qui è impegnato al serpentone—strumento medioevale del quale proprio a lui dobbiamo il recupero—e al basso elettrico, mentre D'Auria opera alla batteria e alle percussioni, tra le quali figura anche l'hang. La registrazione è avvenuta a Rima, in alta Valsesia, e si avvale sia dell'ispirazione dei luoghi, sia delle sonorità e delle eco della chiesa del paese, che ha ospitato la performance.

E se ne avvale a buon diritto, essendo il lavoro un'intima e sofisticata ricerca sui suoni, costruita lavorando sui materiali, ma anche e soprattutto sull'interazione tra i due interpreti, che hanno un ruolo interamente paritetico. E questo non solo sul piano dei suoni—nel quale D'Auria ha ovviamente uno spazio ampio, dovendo sostenere le linee melodiche disegnate dal serpentone—-ma anche su quello lirico: vuoi per un uso accorto tanto delle percussioni, quanto della batteria (si ascolti a mo' d'esempio il lungo assolo su "What Will We Do After Sunday"), vuoi per la frequente presenza di uno strumento armonico qual è l'hang, l'italiano duetta spesso con il francese, talvolta persino producendo assieme e a lui linee melodiche all'unisono (come nel caso della conclusione di "Prima danza").

Il contrasto timbrico tra le scure e impastate sonorità del serpentone e quelle invece nette e spesso più acute delle percussioni costituisce peraltro uno degli elementi caratteristici del lavoro, che la singolare situazione acustica della registrazione, con i suoi riverberi e le sue eco, esalta particolarmente, assieme ai tempi dei brani, sempre molto dilatati e meditativi, e alla suggestione prodotta dagli assoli di D'Auria, che si pongono spesso come delle pause di riflessione.

Lavoro "caldo" ed evocativo, da ascoltare e riascoltare perché—disancorato qual è dal riferimento ai temi, pur presenti—offre ogni volta un nuovo aspetto di sé.

Album della settimana.

Track Listing

Mille anni dopo; This Special Day; Sit and Wait; Beautiful Love; Amor sospeso; Prima danza; Via Paradiso; What Will We Do After Sunday; Tra le braccia; Èclats de joie; Princess linde; Hymne à l’amour.

Personnel

Michel Godard: tuba; Francesco D'Auria: drums.

Additional Instrumentation

Michel Godard: serpent, electric bass; Francesco D’Auria: drums, percussions, hang.

Album information

Title: Amor Sospeso | Year Released: 2019 | Record Label: Abeat Records

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Wandersphere
Borderlands Trio: Stephan Crump / Kris Davis /...
Kinds of Love
Renee Rosnes
Lockdown 2020
The Biscodini Organ Trio
In Our Time
Victor Gould
Someday, Something
Rebecca DuMaine
Lumina
Pedro Melo Alves
Human Rites Trio
Jason Kao Hwang
Re-Union
Matthew Shipp / William Parker

Popular

Absence
Terence Blanchard featuring The E-Collective
The Garden
Rachel Eckroth
Time Frames
Michael Waldrop

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.