All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

0

Talking Cows: Almost Human

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Dopo Bovinity e Dairy Tales, il quartetto olandese firma il suo terzo disco confermando la sua estetica di fondo: un'ispirato connubio tra stilemi di jazz moderno (con riferimenti anche pre-boppistici) e libera improvvisazione. Le foto in copertina con gli esseri umani dalla testa di bovino forse vogliono rappresentare questa convivenza di due aspetti molto diversi nella musica di questa formazione.

Quale che sia il significato simbolico, l'operazione chirurgica riesce perfettamente grazie alla ampie e diversificate esperienza dei componenti il gruppo e non risulta affatto forzata o "innaturale". Il sassofonista Frans Vermeerssen è il più maturo dei quattro e ha una lunga esperienza in gruppi mainstream; lo stile pianistico di Robert Vermeulen è ispirato a quelli di Monk e Misha Mengelberg mentre la sezione ritmica formata da Nijland e Sun evidenzia sicurezza e fluidità anche nel più classico accompagnamento swing.

Entro questo quadro, i dieci brani del disco offrono situazioni diverse e fantasiose. "Hang Glider" ricorda la struttura armonica del davisiano "Nefertiti" ma lo sviluppo si snoda sui binari di una libera improvvisazione astratta; Il successivo "Mooing Around" è un serrato e swingante tema bop che sembra catapultato dalla fine degli anni quaranta mentre "A Stroll for Gonso" è una ballad notturna dai contorni ellingtoniani con Vermeerssen che ripropone al tenore il timbro caldo e suadente di Webster/Hawkins all'interno di un fraseggio più attuale.

Altri brani riescono a coniugare tradizione e modernità in mondo fantasioso e senza forzature: capita ad esempio in "Dinner Is Served" (un tema gioiosamente West Coast contaminato da sviluppi post-free) e in "Most Def!" (dove è Monk a convivere con il free).

Concludono il lavoro due estroversi esempi di post bop attuale, ricchi di groove.

Track Listing

01 Hurdles in Three (Vermeerssen) - 4:46; 02 A Serious Lack of Humour (Vermeulen) - 7:58; 03 A Stroll for Gonso (Vermeerssen) - 6:15; 04 Dinner is Served (Vermeulen) - 6:41; 05 Not Yet (Vermeulen)- 7:37; 06 Most Def! (Vermeerssen) - 6:30; 07 Hang Glider (Vermeerssen) - 7:03; 08 Mooing Around (Vermeulen) - 3:42; 09 Two Guys and Beer (Vermeulen)- 5:17; 10 Hop On, Hop Off (Vermeerssen) - 7:46.

Personnel

Frans Vermeerssen (sax tenore); Robert Vermeulen (pianoforte); Dion Nijland (contrabbasso); Yonga Sun (batteria).

Album information

Title: Almost Human | Year Released: 2012 | Record Label: Academy Record Annex

Tags

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and through our retail affiliations you'll support us in the process.


MUSICSTACK

Rare vinyl LPs and CDs from over 1,000 independent sellers

AMAZON

CDs, Vinyl, Blu-Ray DVDS, Prime membership, Alexa, SONOS and more

HD TRACKS

Specializing in high resolution and CD-quality downloads

CD UNIVERSE

Specializing in music, movies and video games

REVERB

Marketplace for new, used, and vintage instruments and gear

More

Read Bluebeard
Bluebeard
Yuri Honing Acoustic Quartet
Read Battle Lines
Battle Lines
Steve Fidyk
Read Calling
Calling
Anansi Trio
Read That Time
That Time
London Jazz Composers Orchestra
Read Day By Day
Day By Day
Cory Weeds
Read Silver Dollar
Silver Dollar
Jason Stein
Read Four Questions
Four Questions
Arturo O'Farrill and the Afro Latin Jazz Orchestra