All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

0

Gino Paoli & Danilo Rea: 3

Neri Pollastri By

Sign in to view read count
Gino Paoli & Danilo Rea: 3
Terzo capitolo della saga Paoli-Rea: dopo il primo dedicato al repertorio principale del cantante genovese e il secondo alla canzone napoletana, in questo lavoro -intitolato senza troppa fantasia 3 -eccoci alla canzone francese, cantata in lingua originale.

E la fantasia, oltre che nel titolo, manca anche nella realizzazione di questo lavoro, suonato certo benissimo da un maestro della tastiera qual è Danilo Rea e cantato con la consueta seduzione dal navigato Gino Paoli, ma all'interno del quale non si rintraccia un guizzo che sia uno: il cantante si esibisce esattamente come ci si aspetterebbe da lui, il pianista lo accompagna in modo perlopiù sempre uguale, raffinato ma anche un po' lezioso.

Il disco si apre in realtà con uno dei brani migliori, forse perché tra i meno frequentati, "La complainte de la butte," scritta da Jean Renoir per il suo film "French Cancan" e musicata da Georges Van Parys, aperta da scintillanti note del pianoforte. Ma già la successiva "La mer" fa rimpiangere l'originale di Charles Trenet, sia per l'interpretazione di Paoli, sia per lo scontato arrangiamento al piano. E lo stesso si può dire per altri bei brani, per esempio "Le déserteur" di Boris Vian (confrontare la scoppiettante versione degli anni Cinquanta dello stesso Vian per credere).

Il prosieguo sarà dello stesso tenore, anzi, cavalli di battaglia di Paoli come "Col tempo" e "Non andare via," proposti sia in lingua originale, sia in italiano, non paiono all'altezza neppure di sue stesse interpretazioni del passato, nonostante l'abile compagno -che, pur senza nulla di originalissimo, talora si produce in pregevoli accompagnamenti, come nel caso di "Ne me Quitte pas."

Per cui, alla fine del disco scorso via senza fremiti o passaggi memorabili, proprio così come ce lo si sarebbe aspettato, la domanda che si pone all'ascoltatore, o quanto meno all'ascoltatore di jazz, è: perché? E, in particolare, perché spacciare per jazz una strasentita, magari raffinata ma certo anche un po' stanca, musica popular? Ad altri l'ardua sentenza.

Track Listing

La complainte de la butte; La mer; Quand tu dors pres de moi; Me ne quitte pas; Les feuilles mortes; Le desérteur; Marie Marie; Avec le temps; Que reste-t-il de nos amours; Ballade a Sylvie; La chanson de Prévert; Une belle histoire; Non andare via; Col tempo.

Personnel

Gino Paolo: voice; Danilo Rea: piano.

Album information

Title: 3 | Year Released: 2017 | Record Label: Perco della Musica

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.