All About Jazz

Home » Articoli » Film Reviews

0

The Story of the Yardbirds

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Yardbirds

The Story of the Yardbirds

ABC Jazz

(2008)

Valutazione: 3 stelle

Gli Yardbirds sono stati uno dei gruppi più importanti del rock inglese degli inizi, quando il blues americano era il riferimento principale per le giovani band d'oltremanica. Giorgio Gomelsky, manager dei Rolling Stones, propose loro di prendere il posto della band di Mick Jagger al Crawdaddy, un club di Londra allora molto celebre e i cinque giovani ragazzi non si fecero scappare l'occasione.

Nel gruppo era da poco arrivato il chitarrista Eric Clapton che gli altri musicisti della band conoscevano dai tempi della scuola secondaria. Clapton rimase con loro per poco tempo e se ne andò perché non condivideva l'idea del gruppo di puntare al successo con brani più orientati al rock e al pop, lasciando alle spalle la fedeltà al blues di Chicago (che in realtà il gruppo non ha mai avuto).

Clapton passò rapidamente alla corte di John Mayall e diventò immediatamente quel chitarrista leggendario che poi si consacrerà con i Cream e con la successiva carriera solistica. Il suo posto negli Yardbirds venne preso da Jeff Beck e poi da Jimmy Page che in pratica prese il controllo del gruppo e lo trasformò nei Led Zeppelin (che non a caso all'inizio si chiamarono per alcuni mesi 'The New Yardbirds'). Come ulteriore conferma, uno dei brani eseguiti dagli Yardbirds in questo documentario, è quel "Dazed and Confused" (tratto da una registrazione della tv francese del 1967) che poi sarà uno dei momenti più esaltanti del primo eccellente album degli Zeppelin, nel 1969.

Questo ottimo documentario di oltre 52 minuti ricostruisce con belle interviste e spezzoni di concerti dell'epoca tutta l'avventura degli Yardbirds. Il materiale è decisamente datato e le interviste ai vari Chris Dreja, Eric Clapton, Jim McCarty, Jeff Beck, Giorgio Gomelski, Jimmy Page e altri sembrano essere state realizzate negli anni ottanta, ma questo non toglie nulla alla credibilità del documentario, anzi la rafforza. Il documentario era già stato pubblicato nei primissimi anni novanta con il titolo The Yardbirds: The Most Blueswailing Band.

In questo DVD, come bonus, sono presenti 15 minuti di materiale tratto dalla serie televisiva tedesca "Beat, Beat, Beat" con Jimmy Page già in chiara vena Led Zeppelin, Telecaster un po' scordata compresa. Nel brano conclusivo ("I'm a Man") Page tira fuori l'archetto del violino e lo usa per stimolare le corde della sua chitarra elettrica. Una chiara anticipazione di quello che poi succederà sul palco in tanti concerti dei primi Led Zeppelin. Le riprese televisive per il programma tedesco sono del marzo 1967 e tanta acqua deve ancora scorrere sotto ai ponti del rock, ma l'energia di questi musicisti, mischiata con la loro benedetta ingenuità, è davvero una parte del nostro passato che merita di essere raccontata.

Tags

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related