Support All About Jazz

All About Jazz needs your help and we have a deal. Pay $20 and we'll hide those six pesky Google ads that appear on every page, plus this box and the slideout box on the right for a full year! You'll also fund website expansion.


I want to help
2

Box: Erosion

Luigi Sforza By

Sign in to view read count
Box: Erosion Una considerevole distanza separa la musica dei Boxmusic/Cargocollective—gruppo di giovani musicisti elvetici—da ogni forma di ortodossia musicale, soprattutto da quella jazzistica. Nel loro secondo disco, Erosion (il primo, Bruch, è del 2008), il quartetto instaura un regime sonoro ampiamente elettronico, che prevede comunque la presenza di suoni acustici di tromba e batteria, della vocalità rapper (Black Cracker, Sky189 e Claire Hugueni) e dei timbri elettrici di tastiere varie, chitarre e basso.

Il disco è un'opera reticolare, in cui agglomerati molecolari di suono si compattano organicamente attorno ai declamativi vocali in stile rap/hip hop, e avvolgono il vero nucleo strutturale dei brani, ovvero le cellule melodico-ritmiche di tastiere e tromba.
A partire dalla presenza di effetti elettronici, che funzionano come una sorta di "rumore rosa" (onnipresente o quasi), la sostanza semidigitale dei suoni viene ad essere costantemente strutturata e destrutturata, allo scopo di dare alla musica una forma liquida.
L'opulenza verbale—nelle sei tracce del disco in cui compare- non pretende di dipanarsi nella classica forma canzone, è soprattutto flusso continuo di parole, ritmo ed evocazione di immagini, e trova nella vocalità rap di Sky 189—soprattutto in "Tempest" e "Mind Erosion"- e nelle inflessioni recitative di Black Cracker (in "Call Me Erosion") la perfetta sintesi tra potenza sonora ed energia evocativa dei versi.
Particolarmente suggestivo è il brano "NYX"- il meno elettronico dell'album- che si fa apprezzare per il senso di compatezza strutturale e per l'ottimo incastro tra le voci strumentali.

Senza voler necessariamente voler far riferimento a lavori come Doo Bop di Miles Davis o Jazzmatazz Volume 1 di Guru, dai quali Erosion in qualche modo discende, l'album dei Box rappresenta un incontro ben riuscito tra vari linguaggi musicali, compresi la succinta sintassi jazzistica di tromba, tastiere e batteria, il rock di Kaspar von Grunigen (KVG) e l'elettronica.


Track Listing: The Message; After the Storm; Cupola; Tempest; Clignote en Panique; Masked Parade; NYX; Gmynastic Ball; Call Me Erosion; Mind Erosion; Soracum.

Personnel: Niklaus Hürny: tromba, elettronica; Fabian M. Mueller: Fender Rhodes, micro korg; Kaspar von Grünigen: basso, electronica; Alexandre Maurer: batteria.

Year Released: 2013 | Record Label: Unit Records


Related Video

Shop

CD/LP/Track Review
Read more articles
Erosion
Erosion
Unit Records
2014
buy
Studio 1
Studio 1
Rune Grammofon
2008
buy
Ornette Coleman Ornette Coleman
sax, alto
John Zorn John Zorn
sax, alto
Nels Cline Nels Cline
guitar, electric
Evan Parker Evan Parker
sax, tenor
Bill Dixon Bill Dixon
trumpet
Supersilent Supersilent
band/orchestra
Humcrush Humcrush
band/orchestra

Post a comment

comments powered by Disqus

Join the staff. Writers Wanted!

Develop a column, write album reviews, cover live shows, or conduct interviews.