All About Jazz

Home » Articoli » Live Review

1

Avion Travel

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Danson Metropoli

Teatro Strehler - Milano - 16.04.2007

Cosa hanno in comune Paolo Conte, il Maestro, come lo chiama sempre Servillo, e gli Avion Travel?

Forse nulla. Astigiano il primo, napoletani i secondi. Asciutto ed austero il primo, teatrali e guasconi i secondi. Chansonnier solo con il suo pianoforte il primo, piccola orchestra (come amano vezzosamente definirsi) i secondi.

O forse tutto: entrambi infatti non scrivono semplicemente canzoni. Raccontano storie, frammenti di vita, vissuta realmente o forse semplicemente sognata. E quando la storia è buona, ci sono mille modi di raccontarla, mille modi di interpretarla.

Gli Avion Travel recuperano allora le canzoni del Maestro, alcune celeberrime, altre meno frequentate, e se ne riappropriano in modo profondo. Il dialetto astigiano si tinge di partenopeo, le atmosfere padane di Conte acquistano colori popolari, circensi, rock, pop, jazz (a percussioni e marimba c'è Daniele Di Gregorio), in quel caleidoscopio di generi che da sempre caratterizza gli Avion Travel.

Il concerto procede in un'atmosfera di festosa ironia, tra guizzi teatrali e molta buona musica. In scaletta i brani di Conte (dalle deliziose e vagamente brasiliane “Aguaplano” e “Sijmadicandapajiee” all'ironica “Spassiunatamente”, da “Danson Metropoli” che dà il titolo all'ultimo album del gruppo a “Elisir”, nel disco cantata da Conte, Servillo e Gianna Nannini) si alternano ai cavalli di battaglia della Piccola Orchestra (“Sentimento”, “Abbassando”, “Aria Di Te”, forse la miglior canzone del gruppo, qui proposta in una versione intima e cameristica), passando attraverso il “Giudizio Di Paride”, brano scritto dal Maestro appositamente per gli Avion Travel, per eseguire il quale Servillo teatralmente, ma anche rispettosamente, indossa la giacca.

Numerosi bis e finale con i musicisti in trionfo, mentre le note di “Sijmadicandapajiee” accompagnano l'uscita del pubblico dal teatro.

Foto di C. Cicardini

Post a comment

Tags

More

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.