ADVERTISE WITH US

Alberto Bazzurro

Ecumenico ma (abbastanza) esclusivo, non sopporta la musica – e l’arte in generale – di routine, rassicurante e dozzinale, preferendo, se proprio deve, il brutto all’inutile. Un ideale spaccato dei suoi amori musicali (che non si limitano al jazz; e più o

About Me

Genovese, una laurea in francese, inizia a scrivere di musica (e altro) nel 1982, collaborando da subito con “Musica Jazz” (cosa che prosegue tuttora), oltre che, via via, con numerose altre testate, specializzate e non, quotidiani e periodici. In testa alle cose degne di nota, sta senz’altro il libro di interviste “Parlami di musica” (Zona, 2008), che restituisce un ideale spaccato dei suoi vari amori musicali, e poi un centinaio di emissioni radiofoniche per la RAI, l’enciclopedia (a più firme) “I Maestri del Jazz” (De Agostini, 1989/91), svariati contributi a volumi collettivi (canzone d’autore ben più che jazz), un’attività di organizzazione/direzione artistica di rassegne e singoli concerti, ecc. Essendo, come detto, prossimo al cantautorato più o meno quanto al jazz, frequenta assiduamente il Premio Tenco, della cui giuria fa parte dal 1986.

My Jazz Story

Avevo sedici anni quando mi sono imbattuto in una musica che recava in sé una parola taumaturgica: improvvisazione. Libertà, quindi.

My Favorites

  1. I fatidici dischi da isola deserta? In genere li chiedo io agli altri (musicisti, di solito)... Per quanto mi riguarda, del resto, non ho ancora iniziato a costruirmi la zattera del caso, per cui sull'isola di cui sopra, al momento, non ho in programma di trasferirmi.

Join the staff. Writers Wanted!

Develop a column, write album reviews, cover live shows, or conduct interviews.

Please support out sponsor