All About Jazz

Home » Tag Center » Tag: Steve Lehman

Content by tag "Steve Lehman"

ARTICLE: LIVE REVIEWS

Vijay Iyer Sextet at The Village Vanguard

Read "Vijay Iyer Sextet at The Village Vanguard" reviewed by Mike Jurkovic

Vijay Iyer Sextet
Village Vanguard
New York, NY
May 17, 2018

I'll recreate this blistering first set the best I can. The sextet nudged their way through the Vanguard's current crowd and its deep history. The applause built. Vijay Iyer took his place at the piano, turned to the crowd, ...

Maria Grand: Magdalena

Read "Magdalena" reviewed by Vincenzo Roggero

La si aspettava al varco (bonariamente parlando) dopo l'ottimo esordio con l'EP Tetrawind e Maria Grand, giovanissimo talento sbocciato alla corte di Steve Coleman e transitata dalle parti di Steve Lehman, Doug Hammond, Vijay Iyer e Craig Taborn non tradisce le attese, dando alle stampe con Magdalena un album di grande spessore, maturo e per certi ...

Vinny Golia Sextet: Trajectory

Read "Trajectory" reviewed by Mark Corroto

Walking in the canyons of a big city like New York or in the old-growth forests of California Redwoods, it is almost impossible to acquire perspective. One cannot stand back far enough to take in the enormity of the scene. It is best to embrace the hugeness and enjoy the experience. The same can be said ...

ARTICLE: LIVE REVIEWS

Metastasio Jazz 2018

Read "Metastasio Jazz 2018" reviewed by Neri Pollastri

Metastasio Jazz 2018
Varie sedi
Prato
26.1-19.2.2018

“Lingue oltre i confini" era il tema attorno al quale si è quest'anno strutturata la rassegna pratese Metastasio Jazz, giunta alla ventitreesima edizione e della quale ci ha parlato Stefano Zenni in una recente intervista. Un tema ben incorniciato dai concerti d'inizio e ...

ARTICLE: CD/LP/TRACK REVIEW

Tyshawn Sorey: Verisimilitude

Read "Verisimilitude" reviewed by Giuseppe Segala

Il tocco ricco di sottili contrasti dinamici che Tyshawn Sorey mette in risalto alla batteria si avvicina per ampiezza espressiva a quello delle dita su un pianoforte: dalla pennellata acquosa al colpo ovattato, dall'urto leggero alla cupa, vigorosa stoccata. Sempre restando nell'ambito di una gamma elastica, mobile, rilassata. Una qualità che, unita alla plastica intelligenza musicale, ...

ARTICLE: BEST OF / YEAR END

Matt Hooke's Best Releases of 2017

Read "Matt Hooke's Best Releases of 2017" reviewed by Matt Hooke

2017 marked the first year that I wrote for All About Jazz, and I got to experience some phenomenal music. It was a diverse year in jazz, international artists like Tony Allen and Seckou Keita brought unique perspectives to jazz. Other artists like Chris Thile, Brad Mehldau, and Dayme Arocena, released some of their best work ...

ARTICLE: LIVE REVIEWS

Jazz Jantar 2017

Read "Jazz Jantar 2017" reviewed by Martin Longley

Jazz Jantar
Klub Zak
Gdańsk, Poland
November 9-12, 2017

Jazz Jantar is one of the less well-known Polish festivals (outside of Poland), but it has been running in the northern port of Gdańsk for two decades, and is housed by Klub Zak, an arts centre that has roots ...

ARTICLE: BEST OF / YEAR END

Il meglio del 2017 secondo Luca Canini

Read "Il meglio del 2017 secondo Luca Canini" reviewed by Luca Canini

Un altro anno di ascolti, un altro bilancio da tracciare. Dodici dischi per dodici mesi. Difficile. Difficilissimo. Ma in fondo divertente. E forse anche un po' utile: per chi compila e per chi legge. Un altro anno di ascolti, un altro anno di grande musica. Con Steve Coleman e Craig Taborn davanti a tutti per meriti ...

ARTICLE: MULTIPLE REVIEWS

Matt Mitchell, un pianoforte declinato al futuro

Read "Matt Mitchell, un pianoforte declinato al futuro" reviewed by Luca Canini

Se da un lato c'è Tim Berne che ti affida le chiavi del suo quartetto, e dall'altro Steve Coleman che al momento di mettere qualcuno davanti a una tastiera non esita a comporre il tuo numero, vuol dire che qualcosa di buono al pianoforte lo sai fare. Certo, poi serve anche altro per uscire definitivamente allo ...

ARTICLE: CD/LP/TRACK REVIEW

Maria Grand: Tetrawind

Read "Tetrawind" reviewed by Vincenzo Roggero

Maria Grand, madre svizzera, padre argentino, dal 2011 residente a New York, a soli venticinque anni può vantare una serie di collaborazioni da far tremare i polsi -Tyshawn Sorey, Doug Hammond, Craig Taborn, Vijay Iyer -oltre ad essere membro stabile dei Five Elements di Steve Coleman e new entry del trio di Steve Lehman. Insomma, roba ...