All About Jazz

Home » Articoli » Interviews

Dear All About Jazz Readers,

If you're familiar with All About Jazz, you know that we've dedicated over two decades to supporting jazz as an art form, and more importantly, the creative musicians who make it. Our enduring commitment has made All About Jazz one of the most culturally important websites of its kind in the world reaching hundreds of thousands of readers every month. However, to expand our offerings and develop new means to foster jazz discovery we need your help.

You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky Google ads PLUS deliver exclusive content and provide access to future articles for a full year! This combination will not only improve your AAJ experience, it will allow us to continue to rigorously build on the great work we first started in 1995. Read on to view our project ideas...

3

Yeahwon Shin e il Questionario di Proust

Paolo Peviani By

Sign in to view read count
All About Jazz: Il tratto principale della mia musica
Yeahwon Shin: Non so esattamente come rispondere a questa domanda. Quello che posso dire è che cerco sempre di essere onesta e sincera con la musica.

AAJ La qualità che desidero nei musicisti che suonano con me
Y.S. Ammiro la loro capacità di calarsi immediatamente e completamente nella musica, senza paura di rivelarsi per quello che sono. Sento chiaramente la loro onestà, e questo è quello che mi tocca maggiormente. Mi commuove.

AAJ Come musicista, il momento in cui sono stato più felice
Y.S. Quando sento che sto producendo un suono che passa attraverso di me senza sforzo, e mi rispecchia in modo sincero.

AAJ Come musicista, il mio principale difetto
Y.S. La pigrizia, pensare troppo, la mancanza di conoscenza e la mancanza di fiducia.

AAJ La mia più grande paura quando suono
Y.S. Ho paura di molte cose prima della musica, ma quando entro nel mondo della musica non ho più paura di niente. Forse questo è il mio unico talento. Questo è ciò che mi fa continuare il mio viaggio musicale.

AAJ Sogno di suonare
Y.S. Liberamente. In grado di esprimere tutto quello che sento.

AAJ La mia fonte di ispirazione
Y.S. La natura e la mia famiglia.

AAJ I miei musicisti preferiti
Y.S. Antonio Carlos Jobim, Egberto Gismonti, Martha Argerich, Glenn Gould, Kim Duk Soo, Hwang Byungki, Myung Whun Chung, Kyung Wha Chung, e recentemente Dino Saluzzi.

AAJ I miei dischi da isola deserta
Y.S. Chim Hyang Moo di Byungki Hwang (un musicista coreano che suona il gayageum), le "Variazioni Goldberg" suonate da Glenn Gould ... Queste sono le prime cose che mi sono venute in mente, perché sono le cose che ascolto quando sento che ho bisogno di schiarirmi le idee, o quando sento che ho bisogno di aiuto per essere me stessa. Ma probabilmente ci andrei senza musica. Sarebbe una grande opportunità per potermi concentrare sul suono della natura, che è ciò che ammiro di più.

AAJ I miei pittori preferiti
Y.S. Soo Geun Park (un pittore coreano che mi stimola a mettermi in contatto con la mia infanzia, le mie radici), Miró (in particolare il trittico Blu e la storia della sua vita), Van Gogh.

AAJ I miei film preferiti
Y.S. È strano, ma fino ad ora non sono mai stata un'appassionata di cinema. Penso che sia una cosa legata alla mia infanzia, e all'educazione impartita da mia mamma, che non voleva che guardassi film e cartoni animati. Ha sempre preferito che giocassi all'aria aperta, nella natura. E poi non avevamo abbastanza soldi per comprare un videoregistratore, e dato che vivevamo in campagna, andare al cinema non era così semplice.

AAJ I miei scrittori preferiti
Y.S. Sowol Kim. È un poeta coreano, e le sue poesie mi hanno influenzato molto nella mia adolescenza.

AAJ La mia occupazione preferita
Y.S. Essere una madre e una moglie.

AAJ Il dono di natura che vorrei avere
Y.S. Saper parlare fluentemente molte lingue, forse è solo una tecnica su cui dovrei lavorare.

AAJ Nella musica, la cosa che detesto di più
Y.S. L'aggressività e l'esibizionismo tecnico.

AAJ Gli errori musicali che mi ispirano maggiore indulgenza
Y.S. La mancanza di tecnica.

AAJ Lo stato attuale della mia attività musicale
Y.S. La ricerca.

AAJ Il mio motto
Y.S. Onestà, amare, donare, condividere, non essere possessivi.

Tags

comments powered by Disqus

CD/LP/Track Review
Interviews
CD/LP/Track Review
Read more articles
Lua Ya

Lua Ya

ECM Records
2014

buy
 

Lua Ya

ECM Records
2013

buy
 

Yeahwon

ArtistShare
2011

buy
Yeahwon

Yeahwon

ArtistShare
2010

buy

Related Articles

Read Randy Weston: The Spirit of Our Ancestors Interviews
Randy Weston: The Spirit of Our Ancestors
by Ludovico Granvassu
Published: September 7, 2018
Read Val Wilmer: Dues And Testimony Interviews
Val Wilmer: Dues And Testimony
by Ian Patterson
Published: September 5, 2018
Read Bob James: Piano Player Interviews
Bob James: Piano Player
by R.J. DeLuke
Published: September 3, 2018
Read Ben Wolfe: The Freedom to Create Interviews
Ben Wolfe: The Freedom to Create
by Stephen A. Smith
Published: September 1, 2018
Read Peter Epstein: Effortless Precision Interviews
Peter Epstein: Effortless Precision
by Stephen A. Smith
Published: September 1, 2018
Read Dan Shout: In With a Shout Interviews
Dan Shout: In With a Shout
by Seton Hawkins
Published: August 31, 2018
Read "Salim Washington: To Be Moved to Speak" Interviews Salim Washington: To Be Moved to Speak
by Seton Hawkins
Published: May 30, 2018
Read "Nels and Alex Cline: 50 Years in the Making" Interviews Nels and Alex Cline: 50 Years in the Making
by Jonathan Manning
Published: January 25, 2018
Read "Anat Cohen: Musical Zelig" Interviews Anat Cohen: Musical Zelig
by R.J. DeLuke
Published: June 21, 2018
Read "Satoko Fujii: the Gift of Music" Interviews Satoko Fujii: the Gift of Music
by Angelo Leonardi
Published: March 7, 2018
Read "Leonardo Pavkovic: Nothing is Ordinary" Interviews Leonardo Pavkovic: Nothing is Ordinary
by Chris M. Slawecki
Published: March 16, 2018