All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

Brötzmann - Satoh - Moriyama: Yatagarasu

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Brötzmann - Satoh - Moriyama: Yatagarasu
Qualcuno potrebbe dire che con Brötzmann si sa più o meno sempre come va a finire.

Energia pura, fuoco, viscere, liricità dell'urlo, libertà sonora. Giunto al traguardo dei 70 anni, interprete di una personalissima versione del concetto di changing same così centrale in quell'espressività afroamericana da cui ha preso sempre le doverose distanze, il sassofonista tedesco continua a intrecciare relazioni e sfornare dischi.

Verrebbe da rispondere che in tante cose emozionanti e "forti" [il sesso, un film horror, una buona mangiata o una eccessiva bevuta, solo per dirne una manciata] si sa più o meno sempre come va a finire. Quel che importa in realtà sono le relazioni, i sapori, le dinamiche, le accensioni, i sogni, i magnetismi che l'esperienza comporta e nel caso di Brötzmann c'è sempre qualcosa per cui valga la pena di prendersi l'ennesima sbronza.

Suoi compagni di avventura in questo live registrato in Polonia sono il batterista Takeo Moriyama e il pianista Masahiko Satoh, entrambi giapponesi, entrambi musicisti di grandissima esperienza, molto empatici nel far circolare le vibrazioni del focoso collega in modo sempre originale, come nelle diverse aree emotive attraversate dalla iniziale "Yatagarasu" [mitologico corvo a tre zampe della tradizione orientale], mezz'oretta scarsa di luce bianca furente e frastagliata.

Una mezz'oretta dura anche "Icy Spears," ma dopo lo "spavento" iniziale, è di grande bellezza l'oasi lirica al tenore - quasi da balladeur di altri tempi - che cresce con toni di progressivo nervosismo per fare esplodere definitivamente il "conflitto" tra gli strumenti. Sembra uscirne vincitore il pianoforte, con Masahiko Satoh impegnato in un denso monologo, ma è un Brötzmann che ritorna sul proscenio con il fuoco degli inferi nelle dita quello che riporta la lunga improvvisazione a un più conseguente senso di avventura, per spegnerla con un rauco e quasi disperato parossismo.

Come spesso accade nei live di questo tipo, a due lunghe improvvisazioni seguono due momenti più brevi [solitamente i bis] ed è spesso qui che, per la concisione e per l'ormai acquisita empatia della serata, spuntano le cose più gustose.

Il frizzante incedere ritmico che piano e batteria imprimono a "Autumn Drizzle" lascia sperare in un finale danzante, ma Brötzmann sembra in una di quelle serate in cui non fa sconti a nessuno e persevera nella furia. Lasciando il colpo di magia ai tre minuti di "Frozen Whistle," che suonano davvero raggelanti nel loro spettrale raccogliere le ceneri di ogni incendio.

Come diceva André Breton, "la bellezza sarà convulsa o non sarà".

Track Listing

01. Yatagarasu; 02. Icy Spears; 03. Autumn Drizzle; 04. Frozen Whistle.

Personnel

Takeo Moriyama (batteria); Masahiko Satoh (pianoforte); Peter Brötzmann (sassofoni, clarinetto, tarogato).

Album information

Title: Yatagarasu | Year Released: 2013 | Record Label: Not Two Records

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Westward Bound!
Harold Land
Jazz Mix 12
Kris T Reeder
Horizons Quartet
Horizons Quartet
3,5,8
Gui Duvignau
On Fire
Bévort 3
Lockdown
Joshua Jern Jazz Orchestra

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.