1

Charles Tolliver Big Band: With Love

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Trombettista tra i più interessanti degli anni Sessanta, a fianco di Jackie McLean come di Andew Hill, animatore poi dell'etichetta Strata-East insieme al pianista Stanley Cowell, Charles Tolliver è recentemente tornato all'attenzione degli appassionati, principalmente per la sua intensa partecipazione a Time Lines, l'ultimo, straordinario, capolavoro del compianto Andrew Hill.

La Blue Note offre ora a Tolliver la non sempre facile possibilità di incidere con una big-band - formazione che il trombettista ha già sperimentato nella seconda metà degli anni Sessanta in California, quando era componente dell'orchestra di Gerald Wilson - alcune delle sue composizioni.

La compagine orchestrale di cui si circonda Tolliver è di ottimo livello e unisce musicisti di esperienza - i vecchi compagni di avventura Cowell, Cecil McBee e Howard Johnson, ma anche sassofonisti come Craig Handy o Billy Harper - a talenti più giovani come il pianista Robert Glasper, affidando la propulsione ritmica a un vero mago della situazione come Victor Lewis.

Come spesso accade ai progetti di big-band oggi - tempo in cui questo organico è insieme portatore di antico fascino e simbolo di inattualità - la musica si sviluppa su basi strutturali già collaudate e tenta casomai una propria innovazione nel disegno degli arrangiamenti, procedura che anche nei suoi esiti più felici [e in questo With Love sono diversi i momenti riusciti] dà come l'impressione di un qualcosa di sghembo, di innaturale o irrisolto.

Rapportarsi oggi con un organico orchestrale ampio, volendo mantenere saldi alcuni "canoni" come - tanto per fare degli esempi - la condotta ritmica swing, la dialettica tra solisti e sezioni, una determinata tradizione di disposizione delle voci in partitura, significa infatti o ricalcare pedissequamente esperienze già sperimentate ampiamente, per quanto eccellenti, oppure apportare a esse quasi delle protesi linguistiche e strutturali che dal corpo "ligneo" tradizionale spiccano come scintillanti arti metallici.

Nel caso della big-band di Tolliver il rapporto con la tradizione è piuttosto accentuato e spiace un po' che il musicista, coinvolto in passato in avventure più ardite, non abbia voluto "giocare" un po' di più. Ecco dunque sezioni cariche, swing robusto, solisti in grado di iniettare energia in ogni scorribanda, ma anche una certa prevedibilità e qualche pesantezza [pensiamo alla rilettura di "Round Midnight", alla satura "Suspicion" o ad alcuni momenti della pur interessante "Mournin' Variations", vetrina per un ottimo solo "coltraniano" di Harper].

Dal punto di vista strumentale, il timbro asprigno [con qualche difetto di intonazione] di Tolliver sarebbe stato più intrigante in un contesto meno "convenzionale", dove potere sfruttare meglio gli "scarti" di senso. Nella vivace "Right Now" l'orchestra gli prepara un terreno ricco su cui il tono obliquo del trombettista sembra come appeso, contrastato.

Complessivamente With Love è un buon disco, che dimostra appieno le premesse del titolo: è infatti pieno di amore per la musica, per l'energia che ogni solista e l'insieme riescono a creare. Quello che gli manca è probabilmente una concezione orchestrale più intrigante e meno vincolata. Comunque da ascoltare.

Track Listing: 01. Rejoicin' - 6:19; 02. With Love - 9:24; 03. Round Midnight - 9:08; 04. Mournin' Variations - 10:55; 05. Right Now - 6:29; 06. Suspicion - 8:36; 07. Hit the Spot - 8:06.

Personnel: Charles Tolliver, David Guy, Chris Albert, Keyon Harrold, David Weiss, James Zollar (tromba): Joe Fiedler, Clark Gayton, Stafford Hunter, Jason Jackson (trombone); Aaron Johnson (trombone basso, tuba); Todd Bashore, Jimmy Cozier, Craig Handy (sax alto, soprano, clarinetto, flauto); Billy Harper, Bill Saxton (sax tenore, clarinetto); Howard Johnson (sax baritono, clarinetto basso); Stanley Cowell, Robert Glasper (pianoforte); Cecil McBee (contrabbasso); Victor Lewis (batteria); Ched Tolliver (chitarra).

Year Released: 2007 | Record Label: Blue Note Records | Style: Modern Jazz


Shop

More Articles

Read United CD/LP/Track Review United
by Mark Sullivan
Published: March 23, 2017
Read Chromola CD/LP/Track Review Chromola
by John Eyles
Published: March 23, 2017
Read Satin Doll – A Tribute to Billy Strayhorn CD/LP/Track Review Satin Doll – A Tribute to Billy Strayhorn
by C. Michael Bailey
Published: March 23, 2017
Read Nature City CD/LP/Track Review Nature City
by Henning Bolte
Published: March 23, 2017
Read Beninghove's Hangmen Plays Led Zeppelin CD/LP/Track Review Beninghove's Hangmen Plays Led Zeppelin
by Chris M. Slawecki
Published: March 23, 2017
Read This Is The Uplifting Part CD/LP/Track Review This Is The Uplifting Part
by Karl Ackermann
Published: March 22, 2017
Read "Reflections in Cosmo" CD/LP/Track Review Reflections in Cosmo
by Glenn Astarita
Published: March 16, 2017
Read "Potsdamer Platz" CD/LP/Track Review Potsdamer Platz
by Bruce Lindsay
Published: February 3, 2017
Read "Sharpener" CD/LP/Track Review Sharpener
by Nick Davies
Published: December 21, 2016
Read "The Blue Shroud" CD/LP/Track Review The Blue Shroud
by John Sharpe
Published: September 17, 2016
Read "Reciprocity" CD/LP/Track Review Reciprocity
by Dan McClenaghan
Published: August 15, 2016
Read "Siren Songs" CD/LP/Track Review Siren Songs
by James Nadal
Published: April 24, 2016

Post a comment

comments powered by Disqus

Sponsor: DOT TIME RECORDS | BUT IT  

Support our sponsor

Support All About Jazz's Future

We need your help and we have a deal. Contribute $20 and we'll hide the six Google ads that appear on every page for a full year!