All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

3

Peter Brotzmann, Sonny Sharrock: WHATTHEFUCKDOYOUWANT

Enrico Bettinello By

Sign in to view read count
Peter Brotzmann, Sonny Sharrock: WHATTHEFUCKDOYOUWANT
Si aprano le porte dell'inferno!
L'ottima Trost Records convince Peter Brötzmann a ripescare nei propri archivi questo bruciante set del 1987 in duo con la chitarra di Sonny Sharrock; unico precedente della detonante coppia, il vinile Fragments per la Okkadisk, che però è registrato un paio di anni più tardi e uscito nel 2003.

Si erano incontrati per la prima volta alla fine degli anni Sessanta, Sharrock e Brötzmann, quando ancora il chitarrista era nel gruppo del flautista Herbie Mann. Si ritroveranno qualche anno più tardi, nei Last Exit di Bill Laswell, con Ronald Shannon Jackson dietro i tamburi, dando vita a una delle musiche più potenti del periodo.

Il titolo di questo disco -undici tracce registrate dal vivo in Lussemburgo-fa riferimento, come spiega il sassofonista tedesco nelle brevi note di copertina, a un episodio di quel periodo, quando l'abitualmente mite Sharrock era arrivato a tirare fuori un coltello e urlare la non troppo signorile frase al manager di allora, che se l'era data comprensibilmente a gambe!
Ma è un titolo che racconta anche molto bene l'irriducibilità della musica a qualsivoglia attitudine indagatrice. Quella dei due musicisti è una necessità espressiva insopprimibile, che vive di urlo, di saturazione, di deformazione del suono, di accumuli energetici che hanno un qualcosa di fortemente primitivo, un qualcosa che potremmo definire "punk" se non fosse che il termine è diventato eccessivamente connotato e riduttivo nei confronti della fragorosa umanità che i due trasmettono.

Sbaglierebbe però chi, non volendosi sentire rispondere "Whatthefuckdoyouwant?," liquidasse il disco come una delle tante, pur adrenaliniche e appassionanti, free-jam del genere. Quello tra Sharrock e Brötzmann è un vero e proprio dialogo, fatto di ascolto reciproco quasi religioso (per quanto il clima sia assai più luciferino, come dicevamo in apertura), di scambi e rimandi che, specialmente nella parte centrale del concerto (le sezioni qui numerate come 5-6 e 7, ad esempio) costruiscono una narrazione emozionante.

Industriale e elettrico, viscerale e blues, questo disco non sarà probabilmente quello che metterete se vi viene a trovare una vecchia zia o che vi rilasserà al ritorno dal lavoro mentre sorseggiate uno sherry, ma è davvero un momento notevole della storia tra i due musicisti e non meritava certo di rimanere nascosto nei cassetti di casa Brötzmann.

Track Listing

Whatthefuckdoyouwant 1; Whatthefuckdoyouwant 2; Whatthefuckdoyouwant 3; Whatthefuckdoyouwant 4; Whatthefuckdoyouwant 5; Whatthefuckdoyouwant 6; Whatthefuckdoyouwant 7; Whatthefuckdoyouwant 8; Whatthefuckdoyouwant 9; Whatthefuckdoyouwant 10; Whatthefuckdoyouwant 11.

Personnel

Peter Brötzmann: alto saxophone, tenor saxophone, bass saxophone; Sonny Sharrock: electric guitar.

Album information

Title: WHATTHEFUCKDOYOUWANT | Year Released: 2014 | Record Label: Trost Records

Post a comment about this album

Listen

Watch

Tags

Shop Amazon

More

Read 4K
4K
Modasaurus
Read Signals
Signals
Trio Linguae
Read History Gets Ahead of the Story
History Gets Ahead of the Story
Jeff Cosgrove / John Medeski / Jeff Lederer
Read Prism
Prism
Conference Call
Read Conspiracy
Conspiracy
Terje Rypdal
Read Freya
Freya
Tineke Postma
Read Unearth
Unearth
New Hermitage

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.