All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

0

The Claudia Quintet + 1 featuring Kurt Elling and Theo Bleckmann: What Is the Beautiful?

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
The Claudia Quintet + 1 featuring Kurt Elling and Theo Bleckmann: What Is the Beautiful?
La figura di Kenneth Patchen (1911-1972), poeta,autore di novelle e disegnatore americano, ha fornito l'ispirazione e gli spunti per What Is the Beautiful?.

Il disco è stato scritto e concepito dal quintetto di Hollenbeck in occasione delle celebrazioni dei cento anni dalla nascita di questo particolarissimo esponente della cultura statunitense, organizzate dall'Università di Rochester nel settembre dell'anno scorso.

Pacifista incallito, antesignano della Beat Generation, alfiere della free form poetica, ma anche della cosiddetta "Jazz Poetry," Patchen condusse una vita segnata dalla malattia e ottenne pochi riconoscimenti. Collaborò con Charles Mingus (che ne parla in "Peggio di un bastardo") e con Booker Ervin e forse anche con Charlie Parker, ma soprattutto con John Cage per la realizzazione di "The City Wears a Slouch Hat," del 1939.

In questo disco del Claudia Quintet, le poesie di Patchen (alcune delle quali danno anche il titolo alle composizioni) sono magnificamente recitate dalle due voci maschili (calata in un ambiente decisamente jazzistico quella di Elling, più onirica e vaporosa quella di Bleckmann), mentre il quintetto suona una musica particolarmente efficace, in cui strutture articolate (con accentuazioni irregolari e soluzioni ritmiche che vanno dallo swing al puntillinismo, sino a reiterati cicli ritmici e armonici) sono parte di una concezione tridimensionale in cui lo sviluppo verticale è innalzato con particolare intensità (come negli splendidi accordi all'unisono di piano e armonica o di piano e vibrafono) ma anche la relazione con la parola.

Lo si ascolta chiaramente, per fare un esempio sin troppo ovvio, nel primo brano, quando il folgorante solfeggio ritmico del contrabbasso segue perfettamente le cadenze e gli accenti della poesia, le sillabe e i silenzi di Elling.

Alla fine dell'ascolto What Is The Beautiful? risulta un disco forse un po' algido, ma profondamente poetico e portatore di una visione musicale surreale, in cui il rigore si inserisce perfetamente in una prospettiva onirica.

Assolutamente da tenere in considerazioni tra i dischi più interessanti usciti negli ultimi anni.

Track Listing

01. Showtime/23rd Street Runs into Heaven; 02. The Snow Is Deep on the Ground; 03. Mates for Life; 04. Job; Do Me That Favor; 05. Flock; 06. What Is the Beautiful?; 07. Beautiful You Are; 08. Peace of Green; 09. The Bloodhounds; 10. Limpidity of Silences; 11. Opening the Window.

Personnel

John Hollenbeck: batteria, percussioni, tastiere; Ted Reichman: fisarmonica; Chris Speed: clarinetto, sax tenore; Matt Moran: vibrafono; Drew Gress: contrabbasso; Matt Mitchell: pianoforte; Kurt Elling: voce (1, 4, 7, 10, 12); Theo Bleckmann: voce (2, 5, 8, 11).

Album information

Title: What Is the Beautiful? | Year Released: 2012 | Record Label: Cuneiform Records

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.