All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

1

The New Jazz Composers Octet: Walkin' the Line

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Walkin' the line sta per camminare sul filo di un compromesso difficile quanto fertile per il futuro del jazz: costruire una musica che abbia le caratteristiche di riconoscibilità melodica e ritmica proprie dell'esperienza afroamericana senza rinunciare alla ricerca. Proseguire la strada di artisti come Wayne Shorter - in grado di comporre melodie memorabili, poste su veri e propri terremoti armonici - e Tony Williams, con il suo swing tanto astratto quanto evidente. Dare a questo l'energia della migliore Blue Note anni Sessanta e trovare nella storia del jazz gli elementi di innovazione, senza per forza cercare altrove.

Questi sono i riferimenti del collettivo The New Jazz Composers Octet, qui alla sua seconda prova, se escludiamo New Colors nel quale appare sotto la guida di Freddie Hubbard. Il trombettista David Weiss sembra essere la figura centrale di questo gruppo; più un primus inter pares che un leader, dato l'apporto degli altri musicisti al repertorio.

In questo CD oltre a Weiss, il peso delle composizioni ricade sul pianista Xavier Davis e solo l'ultimo brano è del bassista Dwayne Burno. E' interessante notare come la diversità della mano che scrive sia bilanciata dalla fortissima compattezza del gruppo, la cui energia esplode dal primo brano, “Deadweight” asimmetrico e d'impatto, quasi un incontro fra Eric Dolphy e i Jazz Messengers. La presenza di cinque fiati consente tessiture ampie e contrappunti ben sviluppati, creando un effetto da big band senza rinunciare allo spazio libero proprio del piccolo organico.

Tutti i solisti offrono in modo generoso la loro forte personalità, che nel caso di Jimmy Greene ha garantito la presenza nei gruppi di Tom Harrell. A loro si aggiungono Craig Davis e in un brano il veterano Joe Chambers.

Nel repertorio oltre ai brani originali troviamo “Abdullahs' Demeanor” di Handy e “Inner Space” di Chick Corea.

Invitiamo l'ascoltatore, dopo un primo assaggio del disco, a seguire gli sviluppi delle singole voci, lo spessore e l'ambiguità delle armonie, la grande varietà ritmica, la forza degli assolo. In sintesi ad apprezzare la forza di un gruppo che vorremo sentire in uno dei tanti festival italiani, in genere così poco originali nelle loro proposte.

Track Listing: 01. Deadweight (Xavier Davis) - 5:36; 02. A Little Twist (David Weiss) - 7:33; 03. Walkin' the Line (DW) - 7:24; 04. Abdullah's Demeanor (Craig Handy) - 10:48; 05. Inner Space (Chick Corea) - 7:37; 06. The Dove (XD) - 8:51; 07. The Fork in the Road (Dwayne Burno) - 6:23.

Personnel: David Weiss (tromba); Myron Walden (sax contralto); Jimmy Greene (sax tenore e soprano); Steve Davis (trombone); Andrew Williams (trombone); Chris Karlic (sax baritono); Xavier Davis (pianoforte); Dwayne Burno (contrabbasso); Nasheet Waits (batteria); Craig Handy (sax contralto, tenore e soprano); Joe Chambers (batteria).

Title: Walkin' the Line | Year Released: 2008 | Record Label: Fresh Sound New Talent

About David Weiss
Articles | Calendar | Discography | Photos | More...

Tags

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related

Read Lost River
Lost River
By Geno Thackara
Read Tor & Vale
Tor & Vale
By Mark Sullivan
Read Woodstock
Woodstock
By C. Michael Bailey