All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

0

Giorgio Albanese Quintet + Orchestra: Vento di Maestrale

Neri Pollastri By

Sign in to view read count
Fisarmonicista eclettico dalle molte collaborazioni e compositore coraggioso, Giorgio Albanese presenta qui un lavoro piuttosto originale, con un organico di grande spicco, selezionato -tutti sono usi alla ricerca musicale più ardita -e cangiante -quattro brani sono in quintetto, uno in solo e l'ultimo si avvale di un'orchestra.

Le composizioni fondono tradizioni e stilemi diversi, compenetrando in modo spontaneo tradizione jazz e spirito melodico nostrano, musica contemporanea e materiale più convenzionalmente fisarmonicistico. Ne è esempio "Beyond the Blue Sky," basata su un tema tipicamente (ma non scontatamente) mediterraneo, all'interno del quale però entrano con grande autonomia e pertinenza un bel solo di contrabbasso di Danilo Gallo, un intervento pianistico di Gianni Lenoci chiaramente ispirato alla musica di Mal Waldron, un libero e jazzistico assolo al soprano dell'ospite Steve Potts, mentre il leader alla fisarmonica usa stilemi provenienti ora dal tango, ora dalla pratica di Richard Galliano con i maestri del jazz.

Gli altri brani in quintetto si muovono su questa traccia costruttiva, sebbene si dirigano in direzione anche assai diverse ("Lobbying," per esempio, ha un'intensità dinamica molto più marcata, vi si perdono i sapori mediterranei ma vi entrano quelli dell'elettronica contemporanea), mentre il clima cambia sia in "Labirinto" -condotto in solitudine e nel quale perciò Albanese offre soprattutto un saggio della sua abilità strumentale -sia nella lunga (oltre ventuno minuti) "Suite del Maestrale."

In quest'ultima traccia la formazione si allarga ad orchestra di quindici elementi, tra i quali rimangono Gallo e Potts, e assume una modalità che richiama un po' quella Minafric Orchestra della quale Albanese fa parte: discorso narrativo aperto e sospeso tra pause dinamiche colme di pathos e intensità composita, a tratti quasi gioiosamente cacofonica. Anche in questo caso, originale e coraggiosa la scelta, interessante e godibile l'esito.

Track Listing

Slot Machine; Schizofrenie; Behind the Blue Sky; Lobbying; Labirinto; Suite del Maestrale.

Personnel

Giorgio Albanese: fisarmonica, sintetizzatore; Gianni Lenoci: pianoforte, sintetizzatore; Danilo Gallo: contrabbasso, sintetizzatore; Pippo “Ark” D’Ambrosio: batteria; Steve Potts: sax soprano.
Per l'orchestra: Dario Nitti: marimba; Antonio Valente: marimba; Giorgio Distante: tromba, elettronica; Mike Rubini: sax contralto, baritone; Michele Salvemini: clarinetto basso, elettronica; Alberto Piccinni: strumenti autocostruiti; Giorgia Santoro: flauti; Stefano Luigi Mangia: voce; Pablo Montagne: chitarra; Giovanni Angelini: batteria; Pino Basile: batteria; Giacomo Mongelli: percussioni.

Album information

Title: Vento di Maestrale | Year Released: 2016 | Record Label: Skycap Records

Watch

Tags

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related Articles

Read Morning Light
Morning Light
By David A. Orthmann
Read Berit In Space
Berit In Space
By Mark Corroto
Read Cherry Jam
Cherry Jam
By Karl Ackermann
Read Live In Willisau
Live In Willisau
By Troy Dostert
Read Serenity Island
Serenity Island
By Mike Jurkovic
Read Albare Plays Jobim
Albare Plays Jobim
By Edward Blanco
Read Ecology
Ecology
By Toj Samaz