All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

Slava Ganelin, Alexey Kruglov, Oleg Yudanov: Us

Alberto Bazzurro By

Sign in to view read count
Slava Ganelin, Alexey Kruglov, Oleg Yudanov: Us
Con lo stesso titolo di uno dei più celebrati album di Peter Gabriel, torna un artista nel suo orticello altrettanto leggendario, quello Slava (al secolo Vyacheslav) Ganelin che a cavallo fra anni Settanta e Ottanta alla testa del ben noto Ganelin Trio fece alzare le orecchie a parecchi a proposito di quanto il nuovo jazz era in grado di offrire oltre cortina.

La struttura del trio era la stessa di quello attuale: le sue tastiere, un multisassofonista (allora Vladimir Chekasin, oggi Alexey Kruglov) e un batterista/percussionista (ieri il fin troppo dimenticato Vladimir Tarasov, oggi Oleg Yudanov). La differenza, se proprio vogliamo, è che allora c'era un'epicità maggiore, ma forse era il contesto, l'alone che avvolgeva quel gruppo veramente mitico, più che la musica in quanto tale.

L'odierna riesumazione (non l'unica, del resto) di quel glorioso antecedente proviene da un concerto tenutosi in quel di Mosca a fine settembre 2015: un unico lungo brano, di fatto il concerto vero e proprio, più due bis, il tutto piuttosto denso, ma senza eccessi (ottima la presa di suono). La parte centrale di "That's Us," anzi, è decisamente minimale, col rifiorire di mai sopiti turgori free ancora in chiusura di brano (e set, come detto).

Il fatto è che questi sono artisti che sanno come governare la fatidica, a volte maledettamente insidiosa, improvvisazione totale, la quale nelle loro mani non si perde in rivoli privi di senso e direzione, un po' sempre uguali a se stessi, non dietro a logorree e dispersioni varie: qui le dinamiche ci sono, come un gusto per l'antigrazioso che certo non privilegia il bel suono ma -come detto -appare adeguatamente governato, indirizzato. C'è il senso di una storia, insomma, nella sua duplice accezione: contingente e remota.

Due rapidi bis (poco più di dieci minuti in tutto) mettono la parola fine al concerto, l'uno giocato in prevalenza nel segno del pianoforte, l'altro condotto comunque sulle marce basse. Come a dire che parecchia acqua è passata sotto i ponti ma, pur con tutte le loro possibili imperfezioni, i maestri la zampata la sanno comunque tirar fuori.

Track Listing

That's Us; Encore 1; Encore 2.

Personnel

Alexey Kruglov: sax (soprano, alto, tenore), corno di bassetto; Slava Ganelin: pianoforte, elettronica; Oleg Yudanov: batteria, percussioni.

Album information

Title: Us | Year Released: 2016 | Record Label: Leo Records

Post a comment about this album

Tags

View events near Moscow
Jazz Near Moscow
Events Guide | Venue Guide | Get App | More...

Shop Amazon

More

Chapter One
Marieke Koopman
Griots
Gerald Cleaver
Westward Bound!
Harold Land
Jazz Mix 12
Kris T Reeder
Horizons Quartet
Horizons Quartet

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.