All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

0

Maria Neckam: Unison

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Maria Neckam: Unison
La cantante austriaca Maria Neckam si muove ormai come una newyorkese affermata, dopo che il suo album Deeper del 2010 è stato bene accolto dalla critica e dal pubblico. La sua voce da soprano sa stare molto bene a cavallo fra un pop sofisticato e un jazz moderno che lancia bagliori di attenzione lavorando su arrangiamenti accurati e testi originali che ci permettono di cogliere la sensibilità multiculturale di questa giovane artista.

In questo Unison si fa accompagnare da una decina di musicisti che si alternano al suo fianco regalandole colori e suggestioni di prima qualità. In particolare si segnala il giovane chitarrista Nir Felder, una delle voci più interessanti emerse negli ultimi anni nel panorama delle sei corde. Ascoltate il suo assolo in "January 2011" e capirete il perchè. Anche la sezione ritmica, composta da Thomas Morgan al contrabbasso e Colin Stranahan alla batteria, è di prima qualità, flessibile e nervosa quanto basta per evitare ogni rischio di indolenza.

Maria Neckam si scrive le sue canzoni pescando anche suggestioni e frammenti dal mondo della poesia. Per esempio "Solitude," si ciba delle parole di Rainer Maria Rilke e si struttura mettendo in contrapposizione la voce di Maria con i sax di Samir Zarif e Lars Dietrich e con il silenzio. I testi di "Where Do You Think You Will Be?" sono del poeta persiano del quattordicesimo secolo Hafez, mentre per "You Will Remember" la scrittura deriva addirittura da Pablo Neruda. In questi due brani appena citati la voce di Maria è apparigliata al violoncello di Mariel Roberts, con risultati di ottimo livello che si basano su un uso sobrio delle risorse disponibili.

In alcuni brani Maria tenta anche la strada dei vocalizzi senza parole e lo fa con raffinatezza ed eleganza, mostrando la grande flessibilità della sua ugola. La sua voce diventa per l'occasione un prezioso strumento che le permette di cesellare la sua espressività e di dialogare con le altre voci strumentali e ritmiche che le stanno attorno riuscendo a dipingere scenari di pura bellezza.

Track Listing

I Miss You; The Story; Obsessed; Where Do You Think You Will Be?; Unison; Unavailability; Your Kindness; One Day; Solitude; New Orleans; January 2011 (Dedicated To David Kashara); I Am Waiting For My Laundry In The Sun And I Have Lost You (Laundry Song); You And I; You Will Remember; Half Full.

Personnel

Maria Neckam: voice, woodblocks (3), glockenspiel (15); Aaron Parks: piano, Fender rhodes (6, 13); Nir Felder: guitar; Thomas Morgan: bass; Colin Stranahan: drums; Will Vinson: alto saxophone (2, 5); Lars Dietrich: alto saxophone (2, 9, 10, 13, 15); Samir Zarif: tenor saxophone (2, 5, 9, 10, 13, 15); Kenny Warren: trumpet (5); Mariel Roberts: cello (2, 4, 14); Glen Zaleski: piano (6).

Album information

Title: Unison | Year Released: 2012 | Record Label: Sunnyside Records

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.