All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

Dear All About Jazz Readers,

If you're familiar with All About Jazz, you know that we've dedicated over two decades to supporting jazz as an art form, and more importantly, the creative musicians who make it. Our enduring commitment has made All About Jazz one of the most culturally important websites of its kind in the world reaching hundreds of thousands of readers every month. However, to expand our offerings and develop new means to foster jazz discovery we need your help.

You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky Google ads PLUS deliver exclusive content and provide access to future articles for a full year! This combination will not only improve your AAJ experience, it will allow us to continue to rigorously build on the great work we first started in 1995. Read on to view our project ideas...

0

Lucien Dubuis Trio & Marc Ribot: Ultime Cosmos

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Difficile sottrarsi al pulsare asimmetrico ma contagioso con cui questo disco ci accoglie. Così in un gioco ritmico e sonico sempre acceso si staglia una musica dalla forte identità, che sa tenersi alla larga dalle sabbie mobili delle etichette, anche se le tracce del passato sono evidenti.

Infatti tra le improvvisazioni contagiose si colgono momenti vagamente cubanos ("Bal Les Masque!"), debiti nei confronti dei Lounge Lizard (si ascolti il tema di "Echo Noir"), cattiveria zorniana ("Insomnie"), groove e addirittura una sorta di decadente interpretazione punk del lascito manouche in "Do You Know the Way to My Home" (unico pezzo scritto dal bassista).

A completare il quadro c'è anche un suono personale grazie all'intervento del mirabile clarinetto contrabbasso: linee gravi che alternano momenti melodici e armonie. Ovviamente Marc Ribot è il nome di maggior richiamo ma anche il Deus ex machina, capace di muoversi tra registri estremi e di spremere malinconia da manciate note sghimbesce. Stavolta però a dialogare con lui senza alcuna deferenza c'è un trio svizzero: quello del sassofonista Lucien Dubuis.

E' una formazione che già in passato aveva stupito per la capacità di porsi in un limbo tra jazz e rock in modo del tutto originale e che già con Marc Ribot aveva collaborato qualche anno fa dal vivo. E allora se ancora una volta il chitarrista di Brooklyn è imprescindibile per il risultato finale, qui a brillare di luce propria è soprattutto il terzetto europeo.

Oltre ai suoni nell'inquietante confezione nera si trova anche un DVD con i venti minuti del film "Second Take" di Ciril Gfeller: immagini tratte dalle prove e dalle sedute di registrazioni del disco, ma anche valutazioni estemporanee e momenti di pausa dei musicisti, sono alternate a immagini quotidiane di New York.

In definitiva davvero un gran bel lavoro: lo consigliamo senza mezzi termini.

Track Listing: 01. Ultimate Cosmos; 02. Bal Les Masques!; 03. Echo Noire; 04. Ayarashiki; 05. Future Rock 1; 06. Djidjzd; 07. Space Invaders; 08. La Danse Des Machines; 09. Future Rock 2; 10. Insomnie; 11. Shit Love; 12. Do You Know the Way to My Home.

Personnel: Lucien Dubuis: sax alto, clarinetto contrabasso; Roman Nowka, basso, chitarra, voce; Lionel Friedli: batteria; Marc Ribot: chitarra.

Title: Ultime Cosmos | Year Released: 2010 | Record Label: Enja Records

Tags

comments powered by Disqus

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Album Reviews
Read more articles

Related Articles

Read Hastings Jazz Collective/Shadow Dances Album Reviews
Hastings Jazz Collective/Shadow Dances
By Dan McClenaghan
May 21, 2019
Read Crowded Heart Album Reviews
Crowded Heart
By Nicholas F. Mondello
May 21, 2019
Read That's a Computer Album Reviews
That's a Computer
By Jerome Wilson
May 21, 2019
Read All I Do Is Bleed Album Reviews
All I Do Is Bleed
By Paul Naser
May 21, 2019
Read LE10 18-05 Album Reviews
LE10 18-05
By Karl Ackermann
May 20, 2019
Read Remembering Miles Album Reviews
Remembering Miles
By Dan McClenaghan
May 20, 2019
Read Merry Peers Album Reviews
Merry Peers
By Bruce Lindsay
May 20, 2019