All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

1

Steve Hackett: Tribute

AAJ Italy Staff By

Sign in to view read count
Nel corso della sua trentennale carriera solistica, Steve Hackett (noto ai più come chitarrista dei Genesis dal 1971 al 1977) ha alternato l'uso della chitarra elettrica e di quella acustica, mostrando spesso il suo retroterra classico in album come Bay of Kings e Momentum, realizzati negli anni '80 sullo strumento con le corde di nylon, e con il solo contributo supplementare del fratello John, flautista, o il più recente There Are Many Sides to The Night registrato live a Palermo.

Ultimamente, l'utilizzo della chitarra classica ha assunto un'importanza crescente nella sua musica, fino a sfociare nella realizzazione di due ambiziose composizioni estese per chitarra e orchestra, e approdare infine a questo album, concepito come un omaggio al suo strumento e a quei compositori ed esecutori che ne hanno fissato il repertorio nella prima metà del ventesimo secolo. In particolare, Andres Segovia, cui si deve il merito di aver elevato la chitarra al rango di strumento da concerto, e aver stimolato per essa la produzione di un'ampia letteratura musicale, sia attraverso composizioni originali per la sua interpretazione, che con proprie trascrizioni.

Anche se ogni brano del programma scelto è un tributo dedicato al suo compositore (fanno eccezione i tre brani composti da Hackett, dedicati rispettivamente a Segovia, a Rodrigo e ai Tudor), è proprio il maestro spagnolo il destinatario principale di questo omaggio, evidente sia nella scelta del repertorio (basato in larga parte su Bach, compresa la monumentale Ciaccona dalla Partita BWV1004 per violino solo, di cui Segovia è stato grande trascrittore e interprete), che del timbro stesso della registrazione, volto a ricreare il suono tipico delle incisioni storiche degli anni '20 e '30.

Hackett si cala nel ruolo di chitarrista classico con umiltà e passione, dimostrandosi interprete efficace e diligente, nonché autore ispirato e colto, pur se privo di una personalità spiccata, e decisamente conservatore nell'approccio al materiale. Il disco rappresenta una parentesi speciale nella sua discografia, utile per approfondire alcune delle sue radici musicali, e magari per avvicinare al mondo della chitarra classica quei fan che lo conoscono solo sotto l'aspetto di musicista rock.

Track Listing: 01. Gavottes (Bach); 02. Courante (Bach); 03. Jesu Joy (Bach); 04. The Fountain Suite (Hackett); 05. The Earle Of Salisbury (Byrd); 06. La Catedral (Barrios); 07. El Noy De La Mare (trad.); 08. Cascada (Hackett); 09. Sapphires (Hackett); 10. Prelude in D (Bach); 11. Prelude in C Min (Bach); 12. Chaconne (Bach); 13. La Maya De Goya (Granados) (tt: 50:50).

Personnel: Steve Hackett (chitarra classica).

Title: Tribute | Year Released: 2008 | Record Label: Embarka Records

About Steve Hackett
Articles | Calendar | Discography | Photos | More...

Tags

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related

Read A Throw Of Dice
A Throw Of Dice
By Dan McClenaghan
Read Roma
Roma
By Mike Jurkovic
Read e-motion
e-motion
By Nicholas F. Mondello
Read The Real Blue
The Real Blue
By Jack Bowers
Read City Abstract
City Abstract
By Dan Bilawsky
Read Spectrum
Spectrum
By Mike Jurkovic
Read Munich 2016
Munich 2016
By Karl Ackermann
Read Sounds of 3 Edition 2
Sounds of 3 Edition 2
By Geno Thackara